La Cavese in Sicilia per curare il “mal di trasferta”

La Cavese in Sicilia per curare il “mal di trasferta”

La Cavese in Sicilia per curare il "mal di trasferta"

Trasferta lunga, partenza anticipata. La Cavese è già in Sicilia. L’appuntamento sul rettangolo di gioco della matricola Sancataldese è uno di quelli che possono indirizzare, nel bene o nel male a seconda del risultato, l’andamento di un pezzo di stagione. In casa la squadra di Longo ha fatto fin qui percorso netto. In trasferta, al contrario, sono arrivate solamente sconfitte. Invertire il trend esterno è l’imperativo della domenica. 

Cancellare Rende e soprattutto Igea Virtus è un’esigenza non rimandabile. In Sicilia non è andato Giannattasio per nuovi problemi. Fuori dalla convocazione in extremis anche il terzino ‘98 Pappalardo, costretto a dare forfait in extremis e sostituito dal coetaneo Donnarumma. La formazione di partenza dovrebbe essere identica a quella di sette giorni fa col Rende, col solo dubbio dato dal ballottaggio tra Giglio e Gabrielloni per la maglia di centravanti titolare. 


ULTIME NEWS