Serie A. Napoli-Roma decide l’anti-Juve. Inter alle prese con un nuovo caso

Serie A. Napoli-Roma decide l’anti-Juve. Inter alle prese con un nuovo caso

Napoli-Roma decide l'anti-Juve. Inter alle prese con un nuovo caso

C’e’ NAPOLI-Roma. La Juve per chi tifa? Per entrambi, dato che un bel pareggio permetterebbe ai campioni (Udinese permettendo) di guadagnare ancora terreno in vista della trasferta sul campo del rigenerato Milan. A proposito dei rossoneri, il “caso Maldini” ha tenuto banco nei giorni scorsi: come reagiranno i tifosi al mancato arrivo dell’ex capitano in societa’, specie dopo le sue dichiarazioni non permeate di ottimismo sul futuro del club? Una volta Rivera perse la causa… La pausa per le partite delle Nazionali ha causato qualche danno (Montolivo, Milik), mentre qualche giocatore si e’ fatto male in allenamento (Kone dell’Udinese). Insomma, si riprende con i cerotti e con qualche conto da saldare. Lo scontro del San Paolo (diretto dal veterano Orsato) arriva in un momento cosi’ cosi’ per il NAPOLI, reduce dalla sconfitta di Bergamo. Sarri dovra’ trovare soluzioni in difesa (Maksimovic centrale?), mente Gabbiadini dovrebbe partire titolare. Spalletti – che ha fatto un solo punto in quattro partite esterne e dovrebbe confermare la squadra vittoriosa sull’Inter – cerchera’ soprattutto di non farsi scavalcare dalla Lazio che, pur senza parecchi titolari (Biglia sopra tutti), potrebbe fare il pieno contro il Bologna. La pattuglia di Donadoni fuori casa non ha fatto miracoli e sara’ senza gli squalificati Dzemaili e Gastaldello e gli infortunati Destro e Torosidis. Immobile euforico dopo il boom in Nazionale. All’Olimpico fischiera’ Di Bello. Ma, come abbiamo detto, sara’ soprattutto la Juventus a poter approfittare del risultato di NAPOLI, dove saranno di fronte due tecnici (Sarri e Spalletti) legati a un passato con l’Empoli e due attacchi fra i piu’ prolifici del campionato: aleggia un certo equilibrio. Stavolta la squadra di Allegri stara’ attenta a quell’Udinese che l’anno scorso le fece lo scherzetto a domicilio, nella partita d’avvio, con il gol di Thereau nel finale. Halloween si avvicina. Delneri, friulano doc, cerchera’ di guidare i suoi conterranei (si fa per dire) verso la salvezza. Iachini (un punto in quattro partite) ha infatti perso la panchina e il nuovo tecnico apportera’ dei cambiamenti alla formazione. Allegri portera’ Marchisio in panchina, mentre sono in fase di recupero Benatia e Chiellini. In attacco, Mandzukic titolare con Dybala. A Torino arbitrera’ Gavillucci. Chievo-Milan (Rocchi) e’ una partita da non sottovalutare perche’ i veneti sinora sono andati bene e hanno gli stessi punti dei rossoneri, reduci dalla rocambolesca vittoria  (4-3 con tante emozioni) sul Sassuolo. Maran dovrebbe schierare Cacciatore e Gamberini in difesa, a Montella manchera’ l’esercito degli infortunati (Montolivo, Antonelli, Bertolacci, Mati Fernandez, Zapata). In campo subito Sosa, Lapadula e Niang? In questi giorni il presidente del Sassuolo Squinzi si e’ “dimesso” da tifoso rossonero, dopo l’arbitraggio di Guida a San Siro: il designatore Messina ha ammesso che con la moviola in campo (l’ordigno era solo in tribuna) il risultato sarebbe stato diverso. Ne sentiremo tanti, di questi discorsi. Che ne pensera’ Guida? Inter, Genoa e Torino sono in agguato. I nerazzurri affronteranno il Cagliari (Valeri) che mentre in casa e’ andato gonfie vele, fuori ha sempre perso. A Rastelli e’ venuto a mancare Joao Pedro, dopo Storari, Ionita e Farias. De Boer ha meno problemi di infermeria, ma gli sara’ complicato fare delle scelte: si e’ parlato di Brozovic, mentre Kondogbia e’ diventato un caso. Il Genoa sara’ alle prese con l’Empoli, squadra che – come il Pescara e il Crotone – ha cominciato male: solo due gol segnati. Rientrera’ Saponara. Ma a Juric mancheranno gli squalificati Gentiletti e Pandev, mentre Pavoletti, Ocampos e Gakpe’ non sono al meglio. E’ venuto il momento di Orban? Arbitro Pairetto. Il Torino giochera’ lunedi’ a Palermo. Saranno di fronte nuovamente, salvo sorprese, Nestorovski e Belotti, goleador in Macedonia-Italia. Ci sara’ Ljajic. Rosanero senza lo squalificato Gazzi. Arbitro Fabbri. Il Sassuolo, dopo la beffa di San Siro col Milan e la conferma della sconfitta a tavolino col Pescara, tentera’ di recuperare punti – sia pure senza i molti infortunati – col Crotone fanalino di coda. I calabresi rischiano di restare staccatissimi. Arbitro Massa. La Fiorentina, che non vince da tre partite e non ha un attacco di cannonieri (solo sei i gol segnati), se la dovra’ vedere con un’Atalanta in ripresa, dopo la vittoria col NAPOLI. Rientreranno Gonzalo Rodriguez e Kessie. Fischietto a Damato. Attraversano un momento difficile pure Pescara e Sampdoria che nell’anticipo si giocheranno punti importanti, visto che la squadra di Oddo (senza Zampano, sostituito dall’esordiente Vitturini) non ha ancora regalato una vittoria al proprio pubblico e Giampaolo ha fatto un punto in cinque partite. In campo Aquilani? Giampaolo si affidera’ a Budimir? All’Adriatico dirigera’ Celi. C’e’ una sfida fra giornalisti e lettori su chi e’ piu’ bravo: e se la moto la vinceranno i tifosi? I giornalisti torneranno a casa a piedi? 


ULTIME NEWS