Torre del Greco. Muore in carcere il capoclan Alfio Papale

Torre del Greco. Muore in carcere il capoclan Alfio Papale

Muore in carcere il capoclan Alfio Papale

Alfio Papale, uno dei capi del clan con base tra Er-colano e Torre del Greco, è morto nel carcere di massima sicurezza di Novara. Recluso dal 2014 al regime del 41bis, Papale è stato stroncato, sabato 8 ottobre, da un terribile male che si portava dietro da tempo e per il quale era stato sottoposto anche ad un delicato intervento chirurgico. Dopo gli accertamenti di rito, la salma del boss è stata riconsegnata alla famiglia ieri mattina. Alle 15 e 30 nella chiesa del cimitero di Ercolano si sono svolti i funerali in forma privata, come voluto dalla famiglia. Il Prefetto di Napoli, infatti, non ha imposto nessuna limitazione legata a motivi di ordine pubblico. Alfio Papale aveva 56 anni e con suo fratello Luigi -secondo la Dda – avrebbe guidato la cosca criminale che porta il suo nome anche negli anni della sanguinosa faida di camorra contro i nemici del clan Birra-Iacomino. Sul suo capo pendeva una condanna a 10 anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso. Il suo nome è legato a diverse inchieste messe in piedi dall’Antimafia e da due anni gli era stata imposta la reclusione al regime del carcere duro. 

OGGI SU METROPOLIS


ULTIME NEWS