Serie B. Hellas Verona balza in testa, Benevento cade in trasferta. Salernitana ripresa nel finale

Serie B. Hellas Verona balza in testa, Benevento cade in trasferta. Salernitana ripresa nel finale

La giornata

Il Cittadella cade al “Curi”, Pazzini trascina il Verona in vetta mentre il Benevento fa harakiri a Chiavari e si fa superare da Carpi e Perugia. Il nono turno vede un cambio della guardia alla guida della classifica di serie B, con l’Hellas che mette la freccia ai danni della banda di Venturato. Momento no per i granata, che in Umbria vengono puniti da una doppietta di Di Carmine (5 gol in tre partite) e incassano la terza sconfitta nelle ultime quattro gare. Ringrazia il Verona, che al “Del Duca” cala il poker: dopo un gol annullato a Orsolini per fuorigioco, al 41′ Pazzini la sblocca sulla sponda di Cherubin dopo il cross di Romulo e nel recupero del primo tempo l’Ascoli resta pure in dieci per il rosso ad Addae (entrata da dietro sullo stesso capitano gialloblu’). Dopo un’altra rete annullata alla squadra di Aglietti (sospetta carica di Augustin su Nicolas), il Verona raddoppia con Zaccagni su assist di Valoti, Orsolini accorcia ma nel finale Bessa (grande azione personale) e ancora Pazzini (decimo centro) chiudono definitivamente i conti. Alle spalle di Verona e Cittadella, oltre al Perugia, c’e’ il Carpi che con le prime due reti stagionali di Di Gaudio (la seconda innescata da un errore di Mariga) stende 2-0 il Latina. Secondo ko di fila per il Benevento, che sul campo dell’Entella si fa rimontare dopo essere stato avanti 2-0. I giallorossi sembrano aver in pugno la partita dopo la doppietta di Ceravolo (tacco volante al 13′ sul cross di Lopez e incornata vincente  sull’assist di Melara otto minuti dopo) ma Tremolada accorcia direttamente su punizione e Sini, con un gran sinistro al volo, pareggia poco prima dell’intervallo. Nella ripresa un legno per parte (palo di Cutolo e traversa di Ciciretti), poi ci pensa Caputo a ribaltare del tutto la partita siglando al 16′ il 3-2 che condanna il Benevento. Secondo successo consecutivo al Partenio per l’Avellino, che supera di misura lo Spezia: decide un tocco sottoporta di capitan D’Angelo al 31′ della ripresa. Cade il Pisa di Gattuso, battuto all’Arena Garibaldi dal nuovo Vicenza di Bisoli (4 punti nelle prime due gare): match-winner e’ Raicevic, al primo timbro stagionale, che al 21′ della ripresa concretizza un micidiale contropiede. Finisce invece 1-1 fra Brescia e Salernitana: la formazione di Sannino passa in vantaggio al 41′ con Improta che ruba palla a Coly e batte Minelli ma nel secondo tempo, al 35′, Bisoli rimedia ed evita la sconfitta alla Rondinelle. Domani i posticipi che vedranno il Bari ospite del Frosinone e il Novara di scena a Vercelli, a chiudere il programma, lunedi’ sera, la sfida fra Trapani e Ternana.


ULTIME NEWS