NAPOLI-BESIKTAS. Sarri e il turnover: storia di un rapporto conflittuale

NAPOLI-BESIKTAS. Sarri e il turnover: storia di un rapporto conflittuale

Sarri e il turnover: storia di un rapporto conflittuale

Maurizio Sarri e i titolarissimi. Dopo la sconfitta con la Roma e mentre si avvicina il terzo impegno di Champions League con il Besiktas, che mercoledi’ sera scendera’ in campo al San Paolo, il contrastato rapporto dell’allenatore del NAPOLI con il turnover e’ al centro del dibattito tra i tifosi. La gara con i giallorossi ha dimostato che le condizioni atletiche di alcuni giocatori, primo fra tutti Jorginho, ma anche Insigne, Hamsik e Callejon e lo stesso Maksimovic, non sono al momento ottimali. Sarri pero’, continua a centellinare gli inserimenti dei sostituti. A parte l’ormai tradizionale staffetta tra Insigne e Mertens (che contro la Roma e’ subentrato pero’ ad uno spento Gabbiadini, inaugurando di fatto l’epoca del falso 9, dopo l’infortunio di Milik), gli unici che hanno avuto l’opportunita’ di giocare un po’ sono stati Zielinski, Maggio e Maksimovic, quest’ultimo per cause di forza maggiore, a seguito degli infortuni di Albiol e di Chiriches. Per pochissimi minuti fino ad ora si sono visti in campo dall’inizio della stagione Strinic e Giaccherini, mentre Tonelli, Diawara e Rog non hanno ancora debuttato con la maglia azzurra. Sarri, soprattutto in relazione agli ultimi due, continua a dire che non sono ancora pronti, con l’aggravante per Rog che e’ nel gruppo da soli 40 giorni e non parla ancora l’italiano. Il timore diffuso tra i tifosi e’ che l’allenatore possa ripercorrere con i giovani centrocampisti arrivati la scorsa estate la stessa strada battuta con Grassi, acquistato per dieci milioni di euro dall’Atalanta a gennaio di quest’anno e relegato in panchina fino alla fine della scorsa stagione, senza aver giocato mai, neppure per un minuto. Contro il Besiktas, forse, ci sara’ un minimo di turnover, legato piu’ che altro alle condizioni di Albiol, che non e’ ancora del tutto guarito dall’infortunio muscolare riportato durante la partita con il Benfica e che oggi ha svolto lavoro differenziato, e nel contempo a quelle di Maksimovic, che dopo essere stato fermo per molti mesi, sta giocando negli ultimi tempi senza interruzione. Ecco che contro i turchi al fianco di Koulibaly potrebbe scendere in campo Chiriches, ripresosi dall’infortunio che lo ha tenuto fermo per un mese. Per il resto, scontata la presenza in attacco di Gabbiadini, con Mertens che potrebbe sostituire Insigne e con Zielinski che potrebbe far respirare uno tra Allan ed Hamsik, o quali hanno concluso con i crampi la gara con la Roma. La squadra oggi si e’ allenata nel pomeriggio e lo fara’ anche domani. Per i turchi allenamento in serata al San Paolo. La partita sara’ arbitrata dal russo Karasev.


ULTIME NEWS