Scafati. La gestione dei rifiuti dietro il sequestro della Helios

Scafati. La gestione dei rifiuti dietro il sequestro della Helios

La gestione dei rifiuti dietro il sequestro della Helios

SCAFATI – «Una gestione non accorta dei rifiuti e non rispettosa delle corrette procedure». Così si è espresso il Gip del Tribunale di Nocera, Luigi Levita, ad accogliere l’istanza di sequestro preventivo del sito di stoccaggio della Helios di Scafati presentata dal Pm Daria Mafalda Cioncada. Sigilli che però, con il preciso intento di tutelare i livelli occupazionali, permetteranno all’azienda di via Ferraris di continuare l’attività sotto la guida di un amministratore giudiziario, il dottore Luigi Palumbo, e di un esperto in materia, l’ingegnere Teresa Cianciarelli, senza le irregolarità riscontrate in questi mesi dai carabinieri del Noe di Salerno, agli ordini del maggiore Giuseppe Ambrosone, e dai tecnici dell’Arpac Salerno. 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDCICOLA+++


ULTIME NEWS