Pompei e Scafati in lacrime per la tragica fine di Fabiano

Pompei e Scafati in lacrime per la tragica fine di Fabiano

Pompei e Scafati in lacrime per la tragica fine di Fabiano

Sarà un’inchiesta a far luce sulle reali cause dell’incidente che ha provocato la morte di Fabiano Mazzetti, il 20enne di Pompei rimasto ucciso da un macchinario presso la Doria Spa di Fisciano. Una tragedia la cui dinamica è ancora in parte da definire, seppure non esista al momento una spiegazione logica in grado di alleviare il dolore dei parenti e degli amici più cari che, nella tarda serata di lunedì, hanno appreso la triste notizia in un misto di incredulità e disperazione. Nel frattempo, nuovi dettagli emergono sugli attimi che hanno preceduto l’incredibile fatalità costata la vita al giovanissimo operaio. Quest’ultimo, ironia della sorte, aveva quasi portato a termine la propria giornata di lavoro, in quanto avrebbe dovuto “staccare” alle 22. Stava sbrigando le ultime faccende ed era da solo, all’interno del suo reparto, quando avrebbe deciso di mettere mano a una palettatrice per pulire il rullo, intorno alle 21.30.

 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS+++


ULTIME NEWS