Salerno. Patto criminale per la droga: 4 in carcere

Salerno. Patto criminale per la droga: 4 in carcere

Salerno. Patto criminale per la droga: 4 in carcere

Personale della Polizia di Stato appartenente alla Squadra Mobile della Questura di Salerno, Sezione Narcotici, ha arrestato 4 pregiudicati salernitani (Antonio Di Giacomo, Donato Raita, Antonio Abate ed Emilio Ciaglia) in esecuzione di altrettanti Ordini di Carcerazione emessi dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli – Ufficio Esecuzione Penali. Gli arrestati, nell’anno 2012 si sono resi responsabili, unitamente ad altri, della costituzione di un’associazione per delinquere dedita alla commissione di reati in materia di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nella città di Salerno. I soggetti, tutti sottoposti alla misura della detenzione in carcere, furono arrestati nell’anno 2013 durante l’operazione denominata “Nuovo Corso” della Squadra Mobile di Salerno. Promotore dell’organizzazione criminale fu riconosciuto Ugo Corsini, capace di aggregare attorno alla sua figura giovani gravitanti nell’orbita del panorama delinquenziale della città capoluogo ed elemento accreditato di numerose referenze anche con importanti clan camorristici partenopei, cugino di Donato Stellato, vittima di faida camorristica. Durante le attività di indagine furono sequestrati, in diverse operazioni di polizia, circa 70 kg di hashish e furono arrestate 23 persone. I destinatari delle odierne misure restrittive dovranno scontare pene da un minimo di 4 anni e 6 mesi ad un massimo di 6 anni. Gli stessi, dopo le formalità di rito, sono stati condotti presso la locale casa circondariale di Fuorni a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


ULTIME NEWS