Tragedia a Sant’Antimo. La mamma di Stefania: “Era tutto premeditato. Voglio i miei nipoti”

Tragedia a Sant’Antimo. La mamma di Stefania: “Era tutto premeditato. Voglio i miei nipoti”

La mamma di Stefania: "Era tutto premeditato. Voglio i miei nipoti"

Stefania Formicola veniva picchiata dal marito, spesso. Ma non lo aveva mai denunciato “per paura, per paura che succedesse quello che poi e’ successo, per paura che diventasse piu’ violento”. A raccontarlo, a diversi siti web, e’ la mamma della donna uccisa, stamattina a Sant’Antimo (NAPOLI), dal marito. “Ti provocava affinche’ tu facessi un gesto non consono, per arrivare a fare quello che voleva fare – denuncia la mamma della vittima – tutto quello che ha fatto era tutto premeditato”. “A casa non stava tornando – aggiunge – e’ tornato senza la macchina e stamattina ha aspettato che mia figlia uscisse di casa per farsi accompagnare”. Ammette, la mamma di Stefania, di averla vista diverse volte ferita: “Mi diceva che si erano presi a botte ma non l’ha mai denunciato per paura che succedesse quello che e’ successo”. “Lui si beffa della legge – conclude – non deve uscire da galera, altrimenti esce morto. Io non voglio niente ma i miei nipoti, e non me li deve togliere nessuno”.


ULTIME NEWS