L’Italia si ferma: ecco tutte le categorie che scioperano oggi

L’Italia si ferma: ecco tutte le categorie che scioperano oggi

L'Italia si ferma: ecco tutte le categorie che scioperano oggi

Diverse le adesioni ed il sostegno allo sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private proclamato per oggi, da Usb, Unicobas e Usi, a cui hanno aderito anche SI Cobas, l’Adl e Cub Trasporti Lazio”. Lo si legge sul sito dell’Usb, che sottolinea: “Lo sciopero, indetto per la difesa dei diritti del lavoro e dello stato sociale, per difendere ed applicare la Costituzione del 1948, per dire basta al governo Renzi e al massacro sociale, ha ottenuto il sostegno da parte numerose organizzazioni, associazioni, movimenti e centri sociali, fra cui il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, Rossa, Rete dei Comunisti, Sinistra Anticapitalista, Partito Comunista Italiano, FGCI, Partito della Rifondazione Comunista, Giovani Comunisti, L’Altra Europa con Tsipras, Sinistra No Euro, Centro internazionale Crocevia, Rete NOWAR, ATTAC Italia, il Comitato per il NO di Roma, Coord. per la Democrazia Costituzionale (comitato per il NO) Napoli, Giuristi democratici, Il Forum Diritti/Lavoro, Carovana delle periferie”.”‘Rise up and fight for your right!’ l’incoraggiamento giunto da tanti sindacalisti e sindacaliste di tutto il mondo – fa sapere ancora l’Unione sindacale di base – a cominciare da George Mavrikos, Segretario Generale della Federazione Sindacale mondiale (FSM/WFTU), dai ferrovieri britannici al sindacato dei trasporti turchi, dai lavoratori pubblici USA agli agricoltori francesi, dal sindacato greco PAME e da rappresentanti di Equador, Brasile, India, Costa d’Avorio, Portogallo, Repubblica Popolare di Lugansk, Paesi Baschi (qui il video del sostegno internazionale allo sciopero)”. Lo sciopero avrà la seguente articolazione: Pubblica Amministrazione: Agenzie Fiscali, Enti Locali, Ministeri, Parastato (Inps, Inail, Inpdap, Aci), Presidenza del Consiglio, Ricerca, Scuola, Università: intera giornata.Sanità: da inizio turno del 21 ottobre a fine orario del turno serale dello stesso giorno.Vigili del fuoco: Personale operativo turnista: dalle 09.00 alle 13.00; Personale giornaliero o amministrativo: intera giornata.Settore privato: intero orario di servizio.I turnisti delle centrali di produzione elettrica e idroelettrica sciopereranno seguendo il calendario prestabilito secondo la legge 146/90 Trasporto Aereo: Personale navigante e operativo: dalle ore 00.00 alle ore 23.59 con il rispetto delle fasce e dei voli garantiti. Intero turno per i lavoratori normalisti o non operativi.Trasporto Ferroviario: Personale addetto alla circolazione: dalle ore 09.01 alle 17.00. Personale fisso: intero turno Trasporto Marittimo: Personale viaggiante: da un’ora prima delle partenze del 21 ottobre.Personale amministrativo: intero turno Collegamenti isole minori – Personale viaggiante: dalle 00.00 alle 24.00 del 21 ottobre.Intero turno per il personale amministrativo Trasporto pubblico locale e trasporto merci e logistica: intera giornata, articolato a livello territoriale col rispetto delle fasce di garanzia, che variano da città a città.ANAS: intero turno dalle 00.00 alle 24.00 del 21 ottobre.Durante lo sciopero generale saranno garantiti i servizi minimi essenziali come da L.146/90.Lo sciopero vedrà numerose iniziative territoriali, fra cui: Milano: corteo da Piazza Cairoli – ore 9.30 Torino: corteo da Piazza Solferino – dalle ore 9.30 Genova: Manifestazione davanti alla Prefettura, largo Lanfranconi – ore 10.00 Bologna: Manifestazione con concentramento in Piazza dell’Unità – ore 10.30 Vicenza: Presidio davanti all’IPS e davanti all’Ospedale – ore 10.00 Firenze: corteo con concentramento in piazza Beccaria – ore 9.30 Napoli: Presidio all’Interporto di Nola dalle ore 5.00; Presidio dei lavoratori ex LSU in piazza Municipio – dalle ore 11.00 Foggia: Presidio davanti alla Prefettura – ore 10.00 Bari: manifestazione in Piazza Umberto -ore 10.00 Santeramo in Colle – corteo cittadino dei lavoratori vertenza Natuzzi – ore 10.00 Potenza: Manifestazione alla Giunta Regionale via Verrastro – ore 10.00 Catanzaro: Sit-it in Piazza Matteotti – ore 10.00 Catania: Manifestazione con concentramento a Piazza Roma – ore 9.00 Palermo: corteo. Partenza da piazza Politeama – ore 9.30 Cagliari: Manifestazione in Prefettura ore 10.00


ULTIME NEWS