Appalti sospetti all’ospedale di Salerno, inchiesta dei Nas

Appalti sospetti all’ospedale di Salerno, inchiesta dei Nas

Nas in ospedale

Ombre della Procura  su alcune gare d’appalto all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno.  Nel mirino della magistratura inquirente, che ha incaricato i carabinieri del Nas di Napoli (guidati dal comandante Gennaro Tiano) ad acquisire delibere e documenti, sono finiti alcuni bandi di gara che riguardano i servizi di Pulizia (si pensa che la denuncia sia partita da una azienda esclusa) e la manutezione all’interno del nosocomio di via San Leonardo. L’inchiesta è finita  nelle mani della Procura di Napoli (Pm Parescandolo e Woodckock) che in passato ha acceso i riflettori su altre aziende ospedaliere del capoluogo di Regione per delle anomalie emerse proprio su alcune gare d’appalto. Sarà il corso delle indagini a stabilire  se quelle gare abbiano avuto modalità lineari, sia sulle aziende partecipanti che sulla stessa aggiudicazione. Per adesso i carabinieri del Nas- che sono stati al Ruggi per circa un’ora- hanno acquisito alcuni documenti (delibere e atti vari), con verbale firmato dal direttore sanitario Angelo Gerbasio. 

 

TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE DI METROPOLIS IN EDICOLA OGGI


ULTIME NEWS