Al Gambrinus il gemellaggio tra birra tedesca e caffè partenopeo

Al Gambrinus il gemellaggio tra birra tedesca e caffè partenopeo

Al Gambrinus il gemellaggio tra birra tedesca e caffè partenopeo

Grande attesa al Gran Caffè Gambrinus per stasera quando, a partire dalle 19, consolidando il suo speciale legame con la Germania, il noto e storico locale della città di Napoli ospiterà gli amici di Emmendingen. E sarà proprio questo antico vincolo a dare vita ad una serata ricca di specialità tipiche e spettacolo capace di unire la città di Napoli e quella di Emmendingen, grazie anche all’amicizia che lega Arturo Sergio, amministratore del Gran Caffè, a Oscar Guidone, assessore alla cultura del Comune di Emmendingen, nativo di Torre Annunziata ma trapiantato in Germania da oltre 40 anni. Così per suggellare l’unione, il Gambrinus ha immaginato una festa durante la quale prenderà corpo una sorta di gemellaggio artistico tra le due realtà rappresentate dalla piccola orchestra della Foresta Nera composta da 25 membri e nota come “Black Forest Tigers” e da una formazione artistica partenopea capitanata da due attori e cantanti del calibro di Mario Aterrano ed Ettore Squillace. Madrina dell’evento sarà Ursula Stumpe-Lockheimer, che circa un anno fa decise di affrontare un lungo viaggio dalla Germania a Napoli per donare al locale una bellissima e storica statua lignea raffigurante il Re Gambrinus. Parlando di specialità tipiche, si potrà assistere al “pacifico“ duello tra il caffè della casa e la tradizionale birra germanica con tanto di wurstel e patatine. Tra le performance anche quella della cantante e attrice Thayla Orefice. In scaletta, oltre al repertorio musicale prevalentemente inglese degli ospiti tedeschi, un medley di canzoni, tra cui tante dedicate al caffè, l’intervento della storica sciantosa Lilly Kangy, quello del guappo innamorato di Viviani, il tutto con il balletto “danceworks” e le coreografie dello stesso Squillace.


ULTIME NEWS