PhonePad B500, la batteria è davvero Big

PhonePad B500, la batteria è davvero Big

PhonePad B500, la batteria è davvero Big

B come Big Battery. Nel nome scelto da Mediacom c’è l’essenza di questo terminale in grado di garantire ore ed ore di utilizzo senza necessità di ricarica, grazie anche a un comparto hardware poco dispendioso in termini energetici.

Il PhonePad B500 è costruito in plastica, che trasmette un effetto cheap. Le dimensioni (114.5×71.4×8.8 mm) e il peso (158 g) lo rendono maneggevole anche se usato con una sola mano.

Lato frontale, protetto da un vetro non Gorilla Glass, troviamo un display IPS da 5”, che riproduce immagini con colori intensi e luminosi anche in condizioni di luce diretta. La risoluzione HD (1280×720 pixel, 294 ppi) rende visibili alcuni pixel a schermo sui frame più dettagliati. Al di sotto dello schermo, 3 tasti fisici, purtroppo non retroilluminati e senza vibrazione; in alto, la camera frontale e i sensori (di luminosità e di prossimità), assente un led di notifica. Lungo il bordo destro è posto il tasto power, a sinistra, il bilanciere del volume, in alto a destram il jack audio da 3.5 mm.

La back cover, removibile per accedere alla batteria, agli slot delle due SIM telefoniche e della memoria SD, presenta, in alto a sinistra, la fotocamera principale con flash LED, e in basso, l’altoparlante di sistema, che può incappare facilmente in fenomeni di soppressione audio se il telefono viene poggiato con il dorso su superfici morbide.

Il processore a bordo è il MediaTek MT6737V, un quad core a 1.25 GHz 64 bit, perfetto per i suoi consumi contenuti ma anche per le discrete performance, come verificato nel corso del nostro test, durante il quale non si sono mai registrati impuntamenti. A completare la dotazione hardware 2 GB di RAM, la GPU Mali-T720MP2, che ha mostrato qualche affanno con giochi più “pesanti”, e 16 GB di memoria interna espandibili con SD.

Il sistema operativo installato è Android, nella versione 6.0 Marshmallow, con un’interfaccia utente proprietaria simil Google stock, dotata di un gestore temi scarno di personalizzazioni. Degni di nota sono le gesture per il risveglio del dispositivo, l’app manager per la pulizia della memoria e il timer per programmare l’accensione/spegnimento del terminale. Da sottolineare la presenza dell’app Infinity preinstallata, con la possibilità di accedere in streaming on demand a film, serie tv, cartoon e programmi, gratuitamente per 6 mesi.

La batteria, una Li-ion con capacità di ben 5.000 mAh, è il punto forte di questo device, che, durante la nostra prova, è rimasto acceso quasi due giorni ininterrottamente, facendone un uso intenso, senza mai andare incontro a fenomeni di surriscaldamento anche nelle fasi di utilizzo più concitate.

Buona la qualità audio in capsula auricolare durante le chiamate, si perde qualcosa durante l’uso del vivavoce. Comoda la possibilità di differenziare le suonerie nell’uso dual SIM.

Per la connettività dati è presente il supporto alle reti LTE (categoria 4 per una velocità di download fino a 150Mbit/s) su entrambe le SIM, Wi-Fi 802.11/b/g/n/ e Bluetooth 4.0. Il GPS ha impiegato qualche secondo di troppo per restituire la posizione.

La fotocamera posteriore è da 8 megapixel, che potrebbero sembrare pochi ma bastano a garantire degli scatti di ottima fattura in ogni condizione di luce, anche grazie ad un efficace lavoro di interpolazione. L’interfaccia dell’app foto è essenziale, con pochissimi settaggi e personalizzazioni, tra cui vale la pena citare l’HDR e la modalità Panorama. La fotocamera frontale da 5 megapixel è senza lode e senza infamia. Buoni i video che vengono girati in HD a 30 fps.

Con il PhonePad B500, in vendita online a 120 euro, Mediacom è in grado di soddisfare una fetta di utenti, non troppo esigente sotto il profilo delle prestazioni, che viene però ripagata da una batteria mostruosa, che rende l’ansia da ricarica un lontano ricordo.


ULTIME NEWS