Bonus cultura da 500 euro: ecco come averlo a partire da oggi

Bonus cultura da 500 euro: ecco come averlo a partire da oggi

Bonus cultura da 500 euro: ecco come averlo a partire da oggi

E’ arrivato il fatidico giorno: a partire da oggi 3 novembre il bonus cultura da 500 euro da spendere in attività culturali, potrà essere richiesto dai giovani che hanno compiuto 18 anni. Il bonus, introdotto a gennaio 2016, è divenuto operativo solo qualche giorno fa con l’approvazione di un decreto del presidente del Consiglio, Matteo Renzi e grazie alla legge di bilancio è stato esteso al 2017. Per usufruire del bonus, riservato a chi possiede già la Spid, l’identità digitale (che si può richiedere per l’occasione) occorre svolgere una serie di semplici passaggi, come spiega il portale ‘laleggepertutti.it’.

Per prima cosa bisogna accedere al sito internet www.18app.italia.it ed effettuare la registrazione. La richiesta del bonus su www.18app.italia.it può essere fatta solo da chi ha compiuto 18 anni nel 2016 o (grazie alla legge di bilancio 2017) e da chi li compie nel corso del 2017. Per spendere il bonus si ha tempo fino al 31 dicembre 2017, ma non possono presentare la richiesta coloro che sono ancora minorenni.

Per registrarsi su www.18app.italia.it è necessario possedere: un indirizzo e-mail, un numero di telefono cellulare, un documento di identità valido (carta di identità o passaporto) e la propria tessera sanitaria con il codice fiscale. Quanto al documento di identità e alla tessera sanitaria, durante la registrazione può esser necessario fotografare e allegarli al form da compilare. Prima di registrarsi, però occorre ottenere la Spid, che è possibile avere registrandosi a uno dei seguenti siti: InfoCert, Poste Italiane, Sielte o TIM. I quattro soggetti (detti Identity Provider) offrono diverse modalità per richiedere e ottenere Spid.

L’identità digitale si può ottenere su Poste Italiane, online (gratis), recandosi di persona alle Poste (gratis) o a domicilio (a pagamento). Con Poste Italiane occorre inserire i dati che vengono richiesti sul sito e poi, una volta terminato il procedimento, recarsi in uno degli uffici presenti in tutta Italia per concludere la registrazione e ritirare le proprie credenziali. Con Sielte, invece, se si ha un pc, tablet o uno smartphone dotati di webcam si può scegliere la modalità di riconoscimento completamente online. Seguendo le istruzioni indicate dagli operatori di Sielte è possibile completare la registrazione senza recarsi in un ufficio.

In alternativa, si possono inserire i dati che vengono richiesti sul sito di Sielte, e una volta terminato, recarsi in uno degli uffici per concludere la registrazione e ritirare le proprie credenziali. Lo stesso discorso vale per Infocert. Occorre inserire i dati che richiesti dal sito, e una volta terminato recarsi in uno degli uffici presenti in tutta Italia per concludere la registrazione e ritirare le proprie credenziali. Oppure, se si possiede una webcam collegata al computer, si può scegliere la modalità di riconoscimento completamente online. Questa modalità è però a pagamento (9,90 euro + iva).

Esiste anche un’altra modalità che prevede l’utilizzo di carta d’identità elettronica o Cns (carta nazionale dei servizi) preventivamente abilitate per l’utilizzo dei servizi on line e di un lettore di smart card da collegare al proprio computer. Chi la possiede può completare la procedura online con Infocert, Poste Italiane, Sielte e Tim. Inoltre, se si è titolare di una Sim Card Tim, ci si può recare in uno dei negozi Tim abilitati e ritirare le proprie credenziali Spid.

Per ricapitolare, possono usufruire del bonus: coloro che hanno già compiuto 18 anni del 2016 (bonus operativo immediatamente) e coloro che compiranno 18 anni nel 2017 (bonus operativo quando sarà approvata la legge di bilancio 2017). Chi ha compiuto 18 anni nel 2016 dovrà registrarsi su www.18app.italia.it entro il 31 gennaio 2017 e spendere il bonus entro il 31 dicembre 2017. Una volta ottenuto, potrà utilizzare una sorta di borsellino elettronico del valore nominale di 500 euro per acquistare servizi tra quelli offerti dai gestori registrati.


ULTIME NEWS