“L’ho uccisa e l’ho messa sotto terra”, la confessione shock del marito di Manuela

“L’ho uccisa e l’ho messa sotto terra”, la confessione shock del marito di Manuela

"L'ho uccisa e l'ho messa sotto terra", la confessione shock del marito di Manuela

“Sono stato io, sono stato io, non è stato nessun altro. Cosa vuoi che ti dica? Poi ho fatto un buco e l’ho messa sotto terra”. E’ questa la confessione choc di Costante Alessandri, il marito di Manuela Teverini, scomparsa 16 anni fa Capannaguzzo, (Forlì) e trasmessa ieri sera da ‘Chi l’ha visto?’. Nella registrazione della telefonata effettuata a una prostituta sua amante, Alessandri, due volte indagato per l’omicidio della moglie, si addossa la responsabilità della scomparsa di Manuela, che all’epoca aveva 31 anni. Nel frattempo in un terreno poco distante dall’abitazione dell’uomo sono stati ritrovati dei frammenti ossei e pezzi di stoffa che dovranno essere esaminati dalla scientifica per capire se si tratti dei resti di Manuela, che scomparve nel nulla nell’aprile del 2000, lasciando a casa la figlia di 4 anni.


ULTIME NEWS