La multa ora arriva dall’elicottero

La multa ora arriva dall’elicottero

La multa ora arriva dall'elicottero

Multe che ‘piovono’ dall’alto grazie all’elicottero in grado di scattare foto anche a un chilometro di distanza. Un innovativo sistema di rilevazione delle infrazioni , si legge su studiocataldi.it, che si chiama ‘Pegasus’, sperimentato già da tempo in Spagna, dove è impiegato in prevalenza sulle strade statali.

Il sistema funziona utilizzando un sensore radar montato direttamente sugli elicotteri, che pattugliano le strade per intercettare e bloccare i guidatori imprudenti. Nello specifico, sul mezzo sono montate due telecamere che inquadrano il veicolo da sanzionare e la sua targa. I sensori calcolano la velocità fino a 360 km/h a un’altezza di 300 metri dal suolo, fino a un chilometro di distanza dal mezzo. Una volta registrata l’infrazione, questa viene inviata automaticamente al centro elaborazione dati e da qui al contravventore. Dai dati registrati, sembra che la sperimentazione funzioni: il tasso di infrazioni rilevate in relazione ai veicoli controllati è risultato infatti molto più alto dei radar fissi: 17% contro 3,5%. Su 8500 veicoli controllati dal primo elicottero in un anno, in 428 ore di volo sono stati sanzionati 1.441 guidatori.


ULTIME NEWS