Pene d’amore, 17enne si dà fuoco e poi si lancia nel fiume

Pene d’amore, 17enne si dà fuoco e poi si lancia nel fiume

Pene d'amore, 17enne si dà fuoco e poi si butta nel fiume

Paura a Piavon di Oderzo (in provincia di Treviso) per un ragazzo, residente nel paese, che ieri pomeriggio è stato ritrovato sull’argine del canale dietro alla chiesa col corpo ricoperto di ustioni. Secondo quanto riportato dal Corriere del Veneto, si trattava di uno studente di 17 anni che, vittima di una delusione amorosa, avrebbe cercato di ferirsi cospargendosi il corpo di benzina e dandosi poi fuoco. Il dolore poi avrebbe spinto il ragazzo a tuffarsi nel piccolo corso d’acqua.

Condotto all’ospedale di Treviso, lo studente verso sera è stato poi trasferito al centro Grandi Ustionati dell’ospedale di Padova: ha riportato ustioni sul 60% del corpo ma non è in pericolo di vita. «Il ragazzo era dall’altra parte del fossato, urlava disperato — racconta un testimone — in una zona impossibile da raggiungere con la macchina, nel bel mezzo di un campo agricolo. Mi stavo per tuffare in acqua ma è arrivato mio figlio, che ha una moto da cross e l’ha raggiunto per primo. Il giovane aveva le mani in carne viva ed era senza vestiti, così gli ha subito messo il suo giaccone addosso».

«Per fortuna era cosciente e riusciva a parlare — prosegue il racconto — ha spiegato di averlo fatto per una delusione d’amore, senza aggiungere altro. E’ arrivata sua madre, e subito dopo l’elicottero del 118, atterrato proprio nel campo dietro la chiesa».


ULTIME NEWS