UDINESE-NAPOLI 1-2. La doppietta di Insigne rilancia gli azzurri

UDINESE-NAPOLI 1-2. La doppietta di Insigne rilancia gli azzurri

UDINESE-NAPOLI 1-2. Doppietta di Insigne rilancia gli azzurri

Non sara’ un NAPOLI settebellezze, ma almeno la pausa per gli impegni delle nazionali non lo ha offuscato. Pur con una prova solo sufficiente, gli azzurri espugnano la ‘Dacia Arena’ nel secondo anticipo della 13esima giornata di andata di Serie A, battendo l’Udinese per 2-1 con una doppietta di Insigne (di Perica la rete che ha tenuta accesa la gara sino alla fine). Grazie ai tre punti conquistati, i partenopei salgono momentaneamente al quarto posto in classifica a quota 24, superando Lazio ed Atalanta, mentre i bianconeri friulani restano fermi a 15. Privo degli infortunati Ewandro, Hallfredsson, Armero e Lodi, Delneri prova a sfruttare la forza fisica di Zapata, attaccante colombiano di proprieta’ del club di de Laurentiis e che i rumors vorrebbero pronto a rientrare alla base gia’ da gennaio. Al suo fianco, a sorpresa, c’e’ Matos, preferito a De Paul, con Thereau ultima pedina del tridente offensivo. Senza Milik e Gabbiadini, Sarri schiera ancora Mertens ‘falso nueve’ con Insigne e Callejon a coadiuvarlo sulle fasce. Al 5′ friulani subito pericolosi con un’inzuccata di Badu di poco a lato, Karnezis al 7′ non ha problemi a bloccare un tiro smorzato di Hamsik. Al 9′ Zapata manca di poco l’impatto su cross di Matos, al 13′ ancora l’attaccante colombiano protagonista con un tiro che non crea problemi a Reina. Il quale, invece, deve superarsi al 18′: Zapata, ancora lui, sfrutta l’imbeccata di Kums per infilarsi al centro, trovando pero’ nel portiere azzurro un ostacolo insormontabile.  Il grande ex della gara e’ incontenibile, Chiriches soffre le pene dell’inferno nel limitarlo ed il NAPOLI, tranne qualche spunto di Mertens, non sembra poter creare panico nella retroguardia di casa. Al 2′ della ripresa, pero’, i partenopei trovano il vantaggio: azione prolungata, Callejon mette al centro e Insigne infila l’1-0. Il bomber tascabile, un minuto dopo, ha la grande chance per raddoppiare ma Karnezis gli sporca la conclusione sulla traversa. Insigne pero’ e’ scatenato e, dopo essersi divorato all’11’ una bella chance, sigla la doppietta al 12′, approfittando sotto porta di un errore di Widmer. L’Udinese pero’ ha il merito di non deprimersi e, al 14′, ritorna in partita con Perica che, da poco subentrato a Matos, batte Reina con un colpo di testa da incorniciare. Diawara tenta la botta dalla distanza, al 33′  Karnezis sventa in corner una bella iniziativa di Mertens. Esce Insigne per Giaccherini, Delneri tenta la carta De Paul per uno stanchissimo Zapata. Nel finale di gara, pero’, capitera’ piu’ nulla. Bravo il NAPOLI ad ‘addormentare’ la partita, meno l’Udinese a non saperla riaccendere per una evidente mancanza di energia fisica. La squadra di Sarri torna a casa con l’intera posta in palio e la consapevolezza che a volte si puo’ anche non essere bellissimi, in questo campionato ancora tutto da scrivere, per scalare ulteriormente la graduatoria. 


ULTIME NEWS