Polignano a Mare. Sparisce la poesia dalla scalinata, il dispiacere del sindaco

Polignano a Mare. Sparisce la poesia dalla scalinata, il dispiacere del sindaco

Polignano a Mare. Sparisce la poesia dalla scalinata, il dispiacere del sindaco

A Polignano a Mare è stata cancellata la poesia di Rabindranath Tagore, filosofo indiano del secolo scorso, realizzata in una scalinata nel contesto del centro storico di Polignano. Molti abituali frequentatori della località sono dispiaciuti. Era opera di un artista locale, Guido Lupori, detto “il Flâneur”, che da anni dipinge gli angoli più caratteristici di Polignano regalando a turisti e visitatori scorci unici, che oramai sono tutt’uno con il paesaggio urbano. Le scritte in questione sono spesso realizzate su proprietà private e in questo caso il proprietario della scalinata non ha avuto pietà. In un primo tempo era stata fatta l’ipotesi che la responsabilità fosse del comune ma il sindaco Domenico Vitto ha chiarito: “Sarebbe stato impossibile. Le scale del centro storico appartengono a privati e non possiamo decidere per loro. L’amministrazione valorizza tutto quello che fa Guido e mai avrebbe pensato di cancellare una sua opera. Continua il primo cittadino: “Capiremo chi è stato e perché ma onestamente credo potremo far poco. Non possiamo imporre di mantenerle, Queste poesie ormai sono parte integrante del nostro centro storico e sono molto apprezzate: attraggono tanti turisti. Un grande dispiacere”.


ULTIME NEWS