Siviglia, scontri tra ultrà spagnoli e juventini: tre feriti, uno è grave

Siviglia, scontri tra ultrà spagnoli e juventini: tre feriti, uno è grave

Siviglia, scontri tra ultrà spagnoli e juventini: tre feriti, uno è grave

Violenti scontri si sono verificati nella tarda serata di ieri a Siviglia, dove la Juventus è in trasferta in vista del match di Champions League che stasera la vedrà impegnata contro il Sevilla FC. La serie di incidenti ha riguardato gli ultras del Sevilla FC e alcuni tifosi della Juventus nel centro della città, in particolare nella zona di calle Reyes Catolicos.

Secondo le ricostruzioni dei media spagnoli, i disordini sarebbero avvenuti intorno alle 23.30 in un bar, chiamato Taberna El Papelón, dove i sostenitori della Juventus sono stati aggrediti da una quarantina di ultras, che hanno fatto irruzione con il volto coperto al grido di ‘Hooligans Sevilla’. E’ quindi scoppiata una violenta rissa che ha provocato ingenti danni al locale: nei disordini sono stati distrutti sedie, tavoli e ombrelloni.

Diversi tifosi bianconeri sarebbero rimasti feriti. Tra i più gravi c’è un tifoso italiano, che è stato trasferito d’urgenza in un ospedale di Siviglia dopo aver riportato una ferita da arma bianca, mentre altri sono stati curati sul posto. La polizia è rimasta diverse ore sul luogo degli scontri per ascoltare i testimoni e ricostruire quanto accaduto. A Siviglia sono attesi nella giornata circa 1.700 tifosi della Juventus. La partita di Champions di stasera è considerata ad alto rischio dalle autorità locali.


ULTIME NEWS