Benfica-Napoli, le pagelle: Mertens, assist e gol in mezz’ora. Koulibaly il gigante della difesa

Benfica-Napoli, le pagelle: Mertens, assist e gol in mezz’ora. Koulibaly il gigante della difesa

Le pagelle di Benfica-Napoli

Reina 6,5. Nel primo tempo compie due buoni interventi evitando il gol al Benfica. Nella ripresa, quasi mai chiamato in causa, si limita a gestire palla sui retropassaggi. Non può nulla sul gol nel finale. Il portiere spagnolo è tornato quello di un tempo. 

 

Hysaj 6,5. Aggredisce Cervi fino alla sua metà campo non permettendogli di girarsi. Ottima partita per l’albanese che non rinuncia a dare manforte a Callejon in attacco. Fondamentale in entrambe le fasi.

 

Albiol 6. Ancora un’ottima gara per Raul, che riesce a rendere vani gli attacchi dei portoghesi. I suoi numeri mostrano quanto lo spagnolo sia mancato al Napoli. Ma è  suo l’erroraccio che permette al Benfica di rientrare in partita nel finale.

 

Koulibaly 7. Probabilmente detiene il record di gare consecutive tra campionato e Champions League.  Il centrale azzurro non si tira mai indietro, sfoderando un’altra grande prestazione anche al Da Luz. Sarri lo ritiene inamovibile al centro della sua difesa. 

 

Ghoulam 6. Qualche imprecisione iniziale, ma tutto sommato non corre rischi giocando una buona partita. Pericoloso quando attacca, trova spesso i compagni liberi.

 

Allan 6,5. Sfrutta l’ottima condizione fisica, frutto del mini turnover adottato da Sarri nelle ultime uscite. Qualche volta effettua dei tocchi in più, ma nel complessivo offre una prestazione più che positiva.

 

Diawara 6. Soffre nei minuti iniziali sbagliando appoggi semplici. Si riprende col passare dei minuti, ritornando ai suoi livelli e surclassando fisicamente gli avversari.

 

Hamsik 6. Prestazione non esaltante, ma il capitano aiuta gli azzurri a vincere la partita. Il centracampo del Benfica difficilmente prevale su quello azzurro.

 

Callejon 7. Pendolo inesauribile  della corsia di destra: attacca e ritorna con una facilità invidiabile. Bravo a eludere il fuorigioco avversario, segna il gol del vantaggio con un delizioso pallonetto.

 

Insigne 6,5. Ha cambiato marcia Lorenzo, gioca bene in entrambe le fasi. Illumina la manovra azzurra con passaggio perfetti. Ha trovato la giusta strada.

 

Gabbiadini 5,5. Troppo molle e in ritardo, qualche passo indietro rispetto alla gara con l’Inter. Serve più cattiveria. Sbaglia anche semplici giocate. 

 

Mertens 7. Assist e gol in 30’, nessuno in Europa incide come il belga dalla panchina. Il Benfica è diventata la sua vittima preferita.

 

Zielinski 6. Aiuta la squadra a vincere il match, buona prestazione per il polacco. 

 

Rog sv. Entra a giochi fatti, Sarri gli dà ancora fiducia dopo la gara con l’Inter. Il croato sarà il futuro asso nella manica degli azzurri. 

 

Sarri 7,5. Indovina tutte le mosse della partita. Lascia Mertens fuori dai titolari di proposito per sfruttare la sua vivacità nella ripresa. Il suo Napoli danza nell’inferno di Lisbona. Serve la vendetta dopo otto anni dall’ultima volta. Dai dilettanti alla Champions, il capolavoro del toscano non ha precedenti. 

 

 


ULTIME NEWS