Da Cr7 al grande ex Cavani. Le big sulla strada del Napoli

Da Cr7 al grande ex Cavani. Le big sulla strada del Napoli

Tutte le big sulla strada del Napoli

Dall’italiano Carlo Ancelotti a quello adottato Guardiola passando per Cristiano Ronaldo, l’ex Edinson Cavani e il genero di Maradona il Kun Aguero.

Sono tantissime le stelle che il Napoli potrebbe pescare nell’urna di Nyon, in programma lunedì, per gli ottavi di finale di Champions League. In primis c’è il Real Madrid del possibile nuovo pallone d’oro Cristiano Ronaldo. I campioni in carica non hanno bisogno di presentazioni, con una rosa che rispecchia in pieno il nomignolo della squadra: galattica. 

Non è assolutamente da meno il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti che dopo un piccolo periodo di flessione sembra tornato sui propri standard. Calciatori come Vidal, Muller, Neur, Boateng, Lewandoski e Robben farebbero le fortune di qualsiasi squadra, senza contare una lunga lista di “riserve” che giocherebbe titolare ovunque. 

Rummenigge, amministratore delegato dei tedeschi, si è complimentato con la squadra di mister Maurizio Sarri, in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “Il Napoli è una buona squadra, non va proprio sottovalutata”.

Un gradino sotto c’è il Manchester City del Kun Aguero, genero del Dio di Napoli Diego Armando Maradona, che con Pep Guardiola ha avviato un processo di trasformazione che sta iniziando a dare i proprio frutti. 

Sullo stesso livello della squadra inglese c’è il Psg del grande ex degli azzurri Edinson Cavani. I francesi stanno stentando più del solito con Emery ma possono annoverare calciatori del calibro di Verratti, Thiago Silva e Di Maria, calciatori che possono risolvere la partita in qualsiasi momento. 

Più abbordabili per la squadra di mister Maurizio Sarri sono, invece, il Siviglia, il Bayer Leverkusen e il Porto. Società che non hanno tra le proprie fila calciatori come le big europee e che se la giocherebbero alla pari con il Napoli. Tra le tre gli spagnoli sono la più ostica, con gli andalusi che hanno spaventato i campioni d’Italia della Juventus e che vantano un curriculum di prestigio in Europa, visto che hanno vinto le ultime 3 edizioni dell’Europa League. Insomma, la società di Aurelio De Laurentiis spera che dall’urna di Nyon esca fuori un ottavo alla portata.


ULTIME NEWS