Notte bianca dello sport a Torre del Greco: il Comune spende 6.000 euro

Notte bianca dello sport a Torre del Greco: il Comune spende 6.000 euro

Notte bianca dello sport a Torre del Greco: il Comune spende 6.000 euro

Torre del Greco. Festa, farina e forca. Ma senza trascurare il benessere. Non poteva mancare un evento completamente dedicato allo sport nel ricco – previsto un impegno di spesa di circa 250.000 euro in soldi pubblici – cartellone di eventi natalizi promosso dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello.
Archiviati i due avvisi pubblici relativi alla settore cultura e al settore attività produttive – coordinati rispettivamente dall’assessore Ferdinando Guarino e dal delegato Ciro Piccirillo – l’esecutivo di palazzo Baronale mette mani al portafogli del Comune per finanziare una “notte bianca” completamente dedicata allo sport. L’evento sarà organizzato  il prossimo 21 dicembre e nasce da un apposito protocollo d’intesa sottoscritto dall’amministrazione comunale con il comitato provinciale del Coni, rappresentato da Sergio Roccelli. Finalità del patto? «Contribuire alla diffusione e alla sensibilizzazione di cultura del sapere motorio – si legge nel documento licenziato dall’esecutivo cittadino – e realizzare manifestazioni in grado di promuovere i valori universali dello sport, della salute e dei corretti stili di vita».
Un obiettivo caldeggiato dal delegato allo sport Vittorio De Carlo, l’ex capitano della Turris già sceso in campo in diverse occasioni per promuovere iniziative del genere. Detto, fatto: il tempo di firmare il protocollo d’intesa con Sergio Roccelli e la manifestazione «Ben-essere a Torre del Greco» è stata immediatamente infilata nel cartellone di eventi per le festività natalizie al prezzo di 6.100 euro, rigorosamente prelevanti dalla casse di palazzo Baronale. E poco importa se, a oggi, non si conoscono né gli orari di svolgimento dell’iniziativa né la piazza – i relativi spazi sono stati lasciati in bianco all’interno della proposta firmata da Sergio Roccelli – in cui sarà organizzata la «notte bianca dello sport». Perché l’importante, al momento, era mettere in conto la spesa. Sempre per il bene, anzi, stavolta “benessere” della città.


ULTIME NEWS