All’Arcobaleno napoletano premiate le eccellenze dell’arte e della cultura

All’Arcobaleno napoletano premiate le eccellenze dell’arte e della cultura

All'Arcobaleno napoletano premiate le eccellenze dell'arte e della cultura

Musica, cultura, tradizione, sport, istituzioni ed imprenditoria per le eccellenze della Campania. Tutto questo è stato “L’Arcobaleno napoletano”, la quinta edizione del premio – ideato dall’attrice Anna Capasso (nella foto), diretto artisticamente da Diego Paura e condotto da Veronica Maya – che si è tenuta al teatro Sannazaro di Napoli. La serata è stata organizzata, per il quinto anno consecutivo in collaborazione con la Fondazione Melanoma onlus diretta dal professore Paolo Ascierto, oncologo e medico ricercatore dell’Istituto dei Tumori Pascale di Napoli. Nel corso della serata, dedicata alla memoria di Ileana Bagnaro, scomparsa a 54 anni per un male incurabile, sono stati consegnati riconoscimenti a personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport, della società civile e dell’imprenditoria che si sono maggiormente contraddistinti anche fuori dai confini regionali. Tra i premiati Carlo Croccolo, Sebastiano Somma, Eugenio Bennato, Cristina Donadio (la “Chanel” di “Gomorra”), il campione olimpionico Diego Occhiuzzi, Lucio Allocca e Luisa Amatucci di “Un posto al sole”, gli scrittori Leandro Del Gaudio e Paolo Miggiano, il direttore del “Roma” Antonio Sasso, Ciro Giustiniani di “Made in Sud”, Tommaso Romano di “Scherzi a parte”, il regista Marcello Cocchi, Alessandro Migliaccio de “Le Iene”, Raffo Art, Teresa Iorio, Pino De Maio & Giovanni Cimmino, Rosa Miranda e i Mr. Hyde. Nel corso della serata, in un’asta condotta dall’astrologo Riccardo Sorrentino, la maglia autografata e donata dal calciatore del Napoli Marek Hamsik è stata battuta per 300 euro. Ad aggiudicarsela il presidente dell’Unicef Napoli Mimmo Pesce.


ULTIME NEWS