Torre del Greco, il sabato delle dimissioni di massa. In giunta resta solo Guarino

Torre del Greco, il sabato delle dimissioni di massa. In giunta resta solo Guarino

Torre del Greco, il sabato delle dimissioni di massa. In giunta resta solo Guarino

Torre del Greco. È il sabato delle dimissioni (annunciate) a Torre del Greco. In scia all’addio del vicesindaco Romina Stilo, tutti gli assessori della giunta comunale targata Ciro Borriello hanno deciso di lasciare libere le poltrone per consentire al primo cittadino di provare a ricompattare la maggioranza – in vista del consiglio comunale sul bilancio – con un nuovo esecutivo.

Dopo la first lady – seguita a ruota via social da Domenico Balzano e Luigi Mele – lasciano la giunta Salvatore Quirino, Antonio Spierto e Anita Di Donna.

L’unico a non rassegnare le dimissioni è Ferdinando Guarino: «Sono stato il primo a suggerire al sindaco di liberare i posti occupati dagli assessori non eletti (Romina Stilo, Domenico Balzano e lo stesso Ferdinando Guarino, ndr), in modo da venire incontro alle richieste di “visibilità” avanzate dai cosiddetti ribelli – spiega l’ex coordinatore cittadino di Forza Italia -. Ma rassegnare le dimissioni senza un preciso progetto politico mi sembra fuori da ogni logica: Ciro Borriello deve convocare un incontro con tutti gli alleati per programmare insieme il futuro esecutivo».

Come a dire: va bene il rimpasto, ma senza mettere in piedi un’accozzaglia destinata a vita breve.


ULTIME NEWS