A Napoli i pusher regalano panettoni ai clienti

A Napoli i pusher regalano panettoni ai clienti

A Napoli i pusher regalano panettoni ai clienti

La tradizione del cesto di Natale vale per le aziende di tutti i settori, anche quello dello spaccio. Così hanno pensato i traffiscanti di una banda sgominata a Forcella, che avevano già messo da parte i panettoni per le feste. A scoprirlo sono stati gli agenti del commissariato Decumani. In manette sono finiti un 28enne ed un 36enne, che avevano allestito in pieno centro storico una vera e propria centrale dello spaccio compresa di ingrosso, dettaglio e servizi per gli assuntori. Nell’appartamento utilizzato dai due come base, dove sono spuntati un chilo e cento grammi di cocaina, sono stati trovati anche una trentina di panettoni per gli spacciatori della zona e per i migliori clienti. L’appartamento era in Vico dei Carbonari. Al settimo piano i poliziotti hanno fatto irruzione trovando i due seduti dietro un tavolo sul quale vi era un sacchetto di plastica con della sostanza stupefacente, un bilancino e dei coltelli, delle bustine di cellophane, 875 euro in banconote di vario taglio, alcuni telefonini ed un telecomando per telecamere. I due sono stati immediatamente bloccati come lo è stato anche un cliente, un napoletano di 51 anni sorpreso con una dose di cocaina. A questo punto è iniziata una minuziosa perquisizione domiciliare che ha portato al rinvenimento complessivo di circa un chilo e cento grammi di cocaina e circa 21 grammi di hashish, circa 90 grammi di mannitolo per il taglio, tutto il necessario per il taglio ed il confezionamento degli stupefacenti più un monitor per osservare le immagini delle numerose telecamere, le cannucce per gli assuntori nonché un rilevatore di microspie. L’appartamento, preso in affitto da una parente di uno dei due arrestati, risultava privo del mobilio e degli accessori di una casa realmente abitata, ma con una saletta attrezzata con cannucce e postazioni per gli assuntori.

 


ULTIME NEWS