Inchiesta sulla licenza al locale Filou di Sorrento, quattro archiviazioni. Scagionato anche il tecnico comunale De Stefano: «Sempre fiducioso nella giustizia»

Inchiesta sulla licenza al locale Filou di Sorrento, quattro archiviazioni. Scagionato anche il tecnico comunale De Stefano: «Sempre fiducioso nella giustizia»

Inchiesta Filou, quattro archiviazioni

Licenza per il Filou club, archiviazione per quattro dei nove componenti della commissione di vigilanza del Comune di Sorrento. Scagionati il tecnico comunale Daniele De Stefano, il vicecomandante della polizia municipale Carmine Bucciero, l’ingegnere esperto in acustica Massimo Fiodo e il delegato dell’Asl Vincenzo Imperatore. Per loro l’ufficio gip del Tribunale di Torre Annunziata ha accolto la richiesta di archiviazione formulata nei mesi scorsi dalla Procura. Indagati a vario titolo per falso e abuso d’ufficio, sono riusciti a dimostrare la propria estraneità all’ipotesi sostenuta dal sostituto procuratore Emilio Prisco: per la Procura, l’anno scorso il Filou club non rispettava le normative su agibilità e sicurezza per gli intrattenimenti danzanti e musicali. Ma ottenne comunque la licenza dal Comune di Sorrento. Un via libera arrivato dopo l’ok della commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo.
In attesa della decisione sul rischio di rinvio a giudizio invece il proprietario del Filou Rosario Massa, il suo consulente tecnico Antonio Savarese, l’assessore agli eventi Mario Gargiulo (presidente della commissione) e l’ingegnere del comando provinciale dei vigili del fuoco di Napoli Antonio Giorgio Di Santi.
«Ho sempre riposto la massima fiducia nella giustizia – dichiara De Stefano -. Dal mio canto dimostro quotidianamente la mia onestà intellettuale. Rispondo così a chi si diverte a gettare fango». Per De Stefano, la Procura ha chiesto l’archiviazione anche per l’inchiesta chiusa sull’autorizzazione paesaggistica rilasciata a Villa Igea. Il tecnico è indagato per falso.


ULTIME NEWS