Dal 1 gennaio il Museo va al cinema: parte il progetto tra Mann e UniCi

Dal 1 gennaio il Museo va al cinema: parte il progetto tra Mann e UniCi

Dal 1 gennaio il Museo va al cinema: parte il progetto tra Mann e UniCi

Il Museo va a Cinema con Obvia Out of Boundaries Viral Art Dissemination, progetto di comunicazione adottato nel 2016 dal direttore del Mann Paolo Giulierini e coordinato da Daniela Savy e grazie ad un accordo pilota con il consorzio UniCi che riunisce 72 strutture sul territorio nazionale con 13,5 milioni di spettatori. I loro 375 schermi a partire dal 1 gennaio proporranno nei blocchi trailer di ogni spettacolo a rotazione i tre spot di animazione realizzati da Mad entertainment (la factory napoletana fondata da Luciano Stella produttrice del cartoon già vincitore dell’Oscar europeo “L’Arte della Felicità”) e intercettando, con un messaggio raffinato e accattivante, il pubblico di tutte le età. La diffusione in sala degli spot, firmati da Giorgio Siravo con le musiche di Antonio Fresa, sarà anticipata da una massiccia campagna di comunicazione sul circuito VideoMetrò nelle stazioni della linea 1 a Napoli. «Probabilmente è il progetto più originale e pregno di potenzialità che il Mann sta sostenendo e che a nostro parere potrà costituire un modello per tutti i musei coinvolti nella riforma», spiega Giulierini. «Siamo entusiasti di questa opportunità di collaborazione con uno dei più importanti spazi di cultura del nostro Paese – dichiara Stella, in rappresentanza del consorzio UniCi –  Siamo un gruppo italiano che crede fermamente nel cinema come elemento rilevante sociale e culturale della nostra società. Riteniamo un onore la possibilità di far conoscere e consigliare ai nostri 15 milioni di spettatori questo magnifico museo e le sue opere».

  


ULTIME NEWS