Torre Annunziata, spallata al “Terzo sistema”. Presi gli ultimi tre baby-boss ribelli

Torre Annunziata, spallata al “Terzo sistema”. Presi gli ultimi tre baby-boss ribelli

Spallata al "Terzo sistema"

All’alba la polizia ha arrestato tre ragazzi legati al “Terzo sistema”. Si tratta degli ultimi tre baby boss in libertà dopo il blitz di aprile contro il gruppo emergente che gestiva droga, armi ed estorsioni. L’operazione degli agenti del commissariato di polizia di Torre Annunziata, coordinati dal dottor Vincenzo Gioia, ha permesso di smantellare il gruppo nato da una fronda di dissidenti del clan Gionta e della cosca dei Cavalieri. A capo del nuovo sodalizio, che si era opposto alla vecchia guardia, c’era Luigi Sperandeo di 20 anni. Era lui, secondo gli inquirenti, ad aver preso in mano le redini del “Terzo sistema”, dopo la maxi-retata dello scorso mese di aprile. Le manette sono scattate anche per Giuseppe Lombardo e Vincenzo Della Ragione, di 20 anni. Le accuse  sono di traffico di stupefacenti, rapina ed estorsione.


ULTIME NEWS