Via libera del Tar Campania per la manutenzione delle strade a Torre del Greco

Via libera del Tar Campania per la manutenzione delle strade a Torre del Greco

Via libera del Tar Campania per la manutenzione delle strade a Torre del Greco

Torre del Greco. Il Tar Campania mette fine alla controversia nata attorno alla gara sui lavori di riqualificazione e messa in sicurezza di alcune strade cittadine, promossa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello.

La gara resta aggiudicata all’Ati arrivata prima in graduatoria, composta da Archivolto srl e Gemis srl, che si è vista dare ragione in merito al ricorso presentato da un’altra ditta partecipante, la società cooperativa La Rocca.

Come riportato nella sentenza della prima sezione del Tar Campania-Napoli (presidente Salvatore Venanzio; estensore, Olindo Di Popolo) l’Ati Archivolto srl-Gemis srl aveva chiesto l’annullamento “della determinazione dirigenziale n. 1768/2016: aggiudicazione definitiva dei lavori di riqualificazione e messa in sicurezza di alcune strade cittadine del Comune di Torre del Greco”.

Tutto nasceva dal fatto che erano stati “attribuiti zero punti in relazione all’offerta tempo” in quanto dall’analisi del cronoprogramma si era rilevata “una contemporaneità delle fasi di lavorazione di via Nazionale e via De Gasperi, in difformità a quanto prescritto dall’elaborato progettuale ‘cronoprogramma’, posto a base di gara”.

Proprio questo aspetto è stato invece, con un ricorso incidentale, impugnato dalla Archivolto srl (ditta componente dell’Ati risultata vincitrice), in quanto “l’inosservanza delle prescrizioni del cronoprogramma, siccome parte integrante del progetto esecutivo posto a base di gara, avrebbe dovuto comportare non già l’azzeramento del punteggio premiale relativo all’elemento valutativo temporale, bensì l’esclusione dell’impresa offerente dalla gara”.

Un punto giudicato favorevolmente dal Tar Campania, che ha ritenuto il ricorso incidentale meritevole di “essere accolto”, con l’esclusione della società cooperativa La Rocca e “conseguente declaratoria di inammissibilità del ricorso principale”.

Con tale sentenza insomma è stata ristabilita la piena legittimità ad affidare i lavori di riqualificazione di alcune strade cittadine all’Ati che si era già aggiudicata la gara.


ULTIME NEWS