Castellammare. Patto anti-Pd in pizzeria: nasce la federazione di civiche

Castellammare. Patto anti-Pd in pizzeria: nasce la federazione di civiche

Patto anti-Pd in pizzeria: nasce la federazione di civiche

Il patto della margherita per contrastare lo strapotere Pd. Metti una buona pizza di fronte a un panorama mozzafiato, la spensieratezza natalizia e una buona birra. E’ in via Panoramica, nella pizzeria Sette Farine, che è stato sancito il patto della federazione di liste civiche della maggioranza del sindaco Pannullo. Mercoledì sera erano seduti intorno a un tavolo Antonio Alfano di Stabia Libera, Tina Donnarumma di Progetto Stabia e Nino Giordano di Area Civica. Un matrimonio che dà vita a un unico soggetto politico che federa quattro liste civiche. In tutto otto consiglieri comunali che fanno da contraltare al Partito Democratico, fermo a sei consiglieri ma che ha incassato la maggior parte delle nomine in giunta e non. 
Il patto si è ratificato poi giovedì nel corso di un incontro plenario con tutti i politici presenti: Eutalia Esposito, Salvatore Ercolano, Nino Giordano, Angela Duilio, Antonio Alfano, Maria Amodio, Tina Donnarumma e Giovanni Nastelli. Tutti riuniti nella federazione di Area Civica, la coalizione che a giugno scelse di allearsi con Toni Pannullo, anche se ora cerca di ritagliarsi una certa autonomia, soprattutto in vista di eventuali elezioni politiche con i collegi uninominali del Mattarellum. 
Il primo passo sarà quello della fusione di Città Futura e Stabia Popolare in un unico gruppo. 


ULTIME NEWS