La Givova Scafati rivede finalmente la luce

La Givova Scafati rivede finalmente la luce

La Givova Scafati rivede finalmente la luce

Antivigilia di Natale fortunata per la Givova Scafati, che ritrova in un sol colpo la fiducia, il morale, i due punti e la vittoria, dopo ben sei sconfitte consecutive. Contro una Viola Reggio Calabria apparsa in seria difficoltà, si è rivista a tratti quella squadra lucida e determinata che fino allo scorso giugno ha emozionato una intera città. Nel giorno che precede le festività, il team sulle sponde del Sarno si è così riappacificato con il proprio pubblico, con una prestazione vincente e convincente, che lascia ben sperare per la seconda parte del campionato di serie A2. La possibilità di uscire dalle sabbie mobili della bassa classifica del girone ovest non appare più una chimera.

La prima sorpresa del match la regala coach Perdichizzi, schierando Perez e l’ex Ammannato in quintetto base, insieme al rientrante Naimy, a Santiangeli e Johnson. I primi centri del match sono tutti di marca gialloblù: due triple di Santiangeli e Naimy ed un canestro da sotto di Johnson costringono coach Paternoster al primo time-out sul 8-0 al 3’. Naimy realizza il canestro della doppia cifra di vantaggio (10-0 al 4’), ma poi commette il suo secondo fallo e viene richiamato subito in panchina dal proprio allenatore. L’ottimo assetto difensivo (bene Johnson su Radic) consente ai locali di tenere botta, nonostante i continui svarioni offensivi, ma lentamente subiscono il ritorno dei reggini, trascinati da Legion, Fabi e Radic (10-7 al 7’). La difesa a zona degli ospiti fatica a reggere l’urto dei tiratori di casa (25-13 al 8’), con il primo quarto che si conclude 27-15.

Una tripla di Naimy inaugura la seconda frazione (30-15 al 11’), che vede la Givova determinata a fare risultato e a non mollare. Col trascorrere dei minuti, la squadra gialloblù cresce, perfeziona la difesa e gestisce meglio ogni singolo possesso, meritando il cospicuo vantaggio accumulato (42-22 al 15’), che punisce la zona a tutto campo dei neroarancio. I due extracomunitari della Viola, Legion e Radic, ce la mettono tutta per riaprire la contesa (45-29 al 18’), ma terminano sotto 55-31 la prima parte di gara, con un imbarazzante 0% da tre, rispetto all’ottimo 53% degli scafatesi.

Accelerando il ritmo di gioco, i viaggianti cercano una disperata rimonta, ma continuano a scontrarsi contro il muro difensivo gialloblù (61-38 al 24’). La lucida regia e la prolificità offensiva di Naimy è l’arma in più dei padroni di casa, bravi a gestire sapientemente il vantaggio accumulato, nonostante i tentativi di Radic di tenere a galla i suoi (64-44 al 26’). Si ricompone il feeling tra la squadra e ed il pubblico, che rivede in campo quel gruppo motivato, deciso e compatto che aveva fatto sognare nella stagione precedente. Con uno scarto tale e senza Johnson (vittima di un leggero problema muscolare), c’è spazio in campo anche per Matrone, che dà manforte ai suoi nel finale di periodo, che scorre via, senza particolari sussulti, fino al 64-54.

Alcune spettacolari giocate di Naimy, Panzini e Baldassarre inaugurano l’ultimo periodo (80-54 al 32’), che permette ai padroni di casa di mettere sin da subito entrambe le mani su un match che non ha molto altro da raccontare. Santiangeli e Crow sono due perfetti terminali offensivi, che trascinano la Givova alla vittoria finale con il punteggio di 99-71.

 

GIVOVA SCAFATI 99

VIOLA REGGIO CALABRIA 71

GIVOVA SCAFATI: Crow 25, Fantoni 3, Naimy 22, Baldassarre 17, Ammannato 4, Panzini 5, Perez 2, Matrone 2, Santiangeli 17, Johnson 2. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto.

VIOLA REGGIO CALABRIA: Radic 21, Taflaj 3, Gullì, Lupusor 8, Legion 12, Caroti 13, Fabi 12, Mazic, Babilodze 2, Guaccio, Marulli n. e., Micevic. ALLENATORE: Paternoster Antonio. ASS. ALLENATORI: Bolignano Domenico e Motta Pasquale.

ARBITRI: sig.ri Bartoli Enrico di Trieste, Caforio Angelo di Brindisi, Capozziello Damiano di Brindisi.

NOTE: Parziali: 27-15; 28-16; 19-23; 25-17. Tiri dal campo: Scafati 31/52 (60%); Reggio Calabria 26/61 (43%). Tiri da due: Scafati 15/22 (68%); Reggio Calabria 22/43 (51%). Tiri da tre: Scafati 16/30 (53%); Reggio Calabria 4/18 (22%). Tiri liberi: Scafati 21/32 (66%); Reggio Calabria 15/26 (58%). Falli: Scafati 25; Reggio Calabria 24. Usciti per cinque falli: Fantoni. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Scafati 36 (29 dif.; 7 off.); Reggio Calabria 28 (17 dif.; 11 off.). Palle recuperate: Scafati 4; Reggio Calabria 6. Palle perse: Scafati 15; Reggio Calabria 12. Assist: Scafati 26; Reggio Calabria 12. Stoppate: Scafati 0; Reggio Calabria 0. Spettatori: 2.000 circa.


ULTIME NEWS