Santo Stefano “in mutande” su Nalbero: incursione di un gruppo di giovani professionisti

Santo Stefano “in mutande” su Nalbero: incursione di un gruppo di giovani professionisti

Santo Stefano "in mutande" su Nalbero: incursione di un gruppo di giovani professionisti

Fiocchi di neve e selfie in “mutande” su Nalbero. Una nevicata sul lungomare di Napoli ha salutato il “riposo” di Babbo Natale su Nalbero, dopo che il 25 dicembre la grande struttura costruita alla Rotonda Diaz ha registrato cifre da record. Nel giorno di Santo Stefano migliaia di napoletani e turisti hanno trascorso la mattinata sul lungomare, andando a scoprire le meraviglie di Nalbero che ha offerto lo spettacolo di Babbo Natale che, al piano della terrazza, ha accolto i bambini sotto una finta nevicata. Ma Nalbero è stato scelto soprattutto per il “Santo Stefano in mutande” da un gruppo di professionisti napoletani che da 11 anni celebrano la fine del Natale con un’incursione in giacca e cravatta ma senza pantaloni: «Lo scorso anno – spiega Francesco Palumbo, specializzando in radiologia – avevamo scelto Roma, ma per il 2016 siamo tornati a Napoli per celebrare il nostro rito natalizio su Nalbero». 


ULTIME NEWS