Incubo meningite, un’amica di Sebastiano piomba all’ospedale di Castellammare: “Controllatemi”. Trasferita a Vico Equense

Incubo meningite, un’amica di Sebastiano piomba all’ospedale di Castellammare: “Controllatemi”. Trasferita a Vico Equense

Un'amica di Sebastiano: "Controllatemi"

«Sono un’amica di Sebastiano, sono stata insieme a lui lunedì. Ho la febbre, voglio farmi controllare». La ragazza di Agerola arriva un paio d’ore dopo la morte del 18enne all’ospedale San Leonardo. Ha saputo della tragedia e ha immediatamente pensato a quella serata di Santo Stefano trascorsa insieme, con altri amici della loro comitiva, a giocare a carte. La notizia di Sebastiano l’ha spaventata perché anche lei ha la febbre piuttosto alta, ma quando arriva all’ospedale San Leonardo, il pronto soccorso è praticamente off limits. La ragazza viene così trasferita immediatamente al De Luca e Rossano di Vico Equense, ma i primi accertamenti effettuati nel presidio della penisola sembrano escludere qualsiasi tipo d’infezione. 


ULTIME NEWS