Sant’Anastasia. La minoranza diserta il consiglio comunale, la verità in una lettera

Sant’Anastasia. La minoranza diserta il consiglio comunale, la verità in una lettera

Sant'Anastasia. La minoranza diserta il consiglio comunale, la verità in una lettera

A Sant’Anastasia la minoranza diserta il consiglio comunale fissato per oggi. I consiglieri di opposizione hanno indirizzato una lettera al sindaco Lello Abete in cui hanno spiegato la propria decisione di non presentarsi in aula per l’incontro pubblico.

Le convocazioni sono, infatti, effettuate al limite del rispetto del regolamento e non si dà la possibilità ai rappresentanti del popolo di adempiere come si deve al proprio ruolo istituzionale, infatti la convocazione dell’odierno consiglio comunale è giunta due giorni utili prima della seduta, con la “strana” dicitura della seduta straordinaria. Dicasi lo stesso per la conferenza dei capigruppo inerente il suddetto consiglio comunale, con mancata notifica ad alcuni membri del consiglio comunale. Inoltre e di più, la seduta prevede l’approvazione di soli debiti fuori bilancio, di cui si era già a conoscenza, pertanto appare ridicolo e poco rispettoso attendere l’ultimo giorno utile per la loro approvazione da parte dell’organo deputato, soprattutto in considerazione del fatto che molte ditte che hanno effettuato lavori per il nostro ente attendono di essere pagati da anni. Circostanza, questa, più volte denunciata e che si protrae dal 2013. Questo stato di cose evidenzia la totale incapacità amministrative e di gestione del consiglio comunale. Ciò posto, si precisa, altresì, che non vi è alcun provvedimento della giunta comunale che viene posto all’attenzione del consiglio comunale per la risoluzione dei problemi dei cittadini anastasiani o che potrebbero e dovrebbero dare slancio e vitalità ad un paese ormai agonizzante e abbandonato a se stesso. Noi consiglieri di opposizione abbiamo cercato in ogni modo di dare un contributo fattivo alla rinascita del nostro territorio. Spesso, però, non siamo stati ascoltati. La miopia politica, l’arroganza, la becera presunzione e la protervia l’hanno fatta da padrone. Adesso, però, è giunto il momento di dire basta! O ci sarà un cambio di passo, o noi consiglieri di opposizione porremo in essere azioni forti di cui tutta la cittadinanza sarà messa a conoscenza. Una situazione del genere non è più accettabile, né tollerabile. Più volte abbiamo denunciato in aula consiliare questo disagio, siamo sempre rimasti inascoltati. Per questi motivi abbiamo deciso di disertare il consiglio comunale odierno, nella speranza non vana di ripristinare il buon andamento democratico della politica locale.

Sant’Anastasia, Lì 29/12/2016 I consiglieri comunali di opposizione F.to Carmine Capuano F.to Raffaele Coccia F.to Annarita De Simone F.to Antonio De Simone F.to Giuseppe Maiello

 


ULTIME NEWS