Torre del Greco, Antonio sorride dopo l’incubo: «Tranquilli, tornerò più forte di prima»

Torre del Greco, Antonio sorride dopo l’incubo: «Tranquilli, tornerò più forte di prima»

Torre del Greco, Antonio sorride dopo l'incubo: «Tranquilli, tornerò più forte di prima»

Torre del Greco. «Tranquilli, tornerò più forte di prima». Antonio Malinconico – il ventenne crivellato di colpi da due banditi a caccia del suo scooter – finalmente sorride dal suo lettino d’ospedale nel reparto di chirurgia del Sant’Anna e Madonna della Neve di Boscotrecase.

La grande paura è alle spalle, la convalescenza lunga – bisognerà attendere una decina di giorni per il cessato pericolo – ma il volto del marittimo finalmente è disteso. «Non avrei mai creduto si potesse arrivare a sparare cinque colpi di pistola per uno scooter, altrimenti non avrei reagito. È stata una ribellione d’istinto», la riflessione a tre giorni dal Far West in via Cesare Battisti. «È passato, ora voglio guardare avanti», spiega il ventenne al sindaco Ciro Borriello e al vicesindaco Romina Stilo, sotto lo sguardo commosso di mamma Margherita Scognamiglio.

Il primo cittadino e la first lady di palazzo Baronale – insieme all’assessore alle politiche sociali, Domenico Balzano – hanno voluto cominciare il giro d’auguri di fine anno proprio in ospedale, per portare l’affetto di tutta la città al ventenne di via del Corallo: «È un giovane forte, si riprenderà in fretta – l’auspicio del chirurgo plastico – Il suo sorriso ha illuminato la nostra visita, spero di poterlo abbracciare presto in municipio. L’intervento chirurgico è perfettamente riuscito, un esempio di buona sanità in un momento in cui la Campania sembra bersagliata da episodi negativi».   


ULTIME NEWS