Peanut, i sensori alla portata di tutti

Peanut, i sensori alla portata di tutti

Peanut, i sensori alla portata di tutti

Rafi Haladjian, CEO e fondatore della francese Sen.se, è un pioniere dell’IoT (Internet of Things) con il sogno, fin dal 2003, di collegare ogni oggetto ad Internet. “Cose” e “Connessione”, queste le parole chiave della vision di Haladjian, che, nel corso di oltre 10 anni, ha però compreso che non basta collegare un dispositivo alla rete per renderlo intelligente ed utile. Il vero obiettivo da raggiungere è quello di progettare e realizzare oggetti connessi che diventino parte integrante della nostra vita quotidiana, arricchendola di informazioni, ma restando discreti, quasi invisibili, così da non alterare il modo in cui interagiamo con la realtà circostante.

Un esempio di quanto detto è dato dai Peanut, una gamma di piccoli sensori intelligenti, che devono il loro nome (Peanut è arachide in inglese) a forma, peso (7,5 g) e dimensioni (25×55 mm), e sono caratterizzati da un prezzo accessibile (29 euro) e da un’estrema semplicità d’uso.

Sottilissimi (5 mm) i Peanut sono costituiti da due parti in plastica unite tra loro ad incastro: una è di colore bianco, l’altra, su cui è presente un piccolo incavo in corrispondenza di un pulsante multifunzione, è colorata. Quest’ultima si può sostituire (disponibili vari colori) e, una volta staccata, dà accesso al vano per la batteria CR2032 (autonomia tra i 3 e i 4 mesi). All’interno, oltre l’elettronica necessaria al funzionamento, anche un altoparlante piezoelettrico da 90 dB e il Bluetooth intelligente (Low Energy). Per configurare ed utilizzare i Peanut c’è bisogno solo di uno smartphone/tablet con sistema operativo iOS (9.3.5 o superiore) o Android (4.3 o superiore), su cui va installata un’app gratuita (SensePeanut).

Presentato nel settembre scorso a Berlino, nel corso di IFA, il primo nato di questa nuova generazione di oggetti connessi si chiama ThermoPeanut e misura con estrema precisione la temperatura (tra -20° e 60° C) dell’ambiente in cui è posizionato. È così possibile visualizzare in un grafico le variazioni della temperatura nel tempo ed essere avvisati quando esce fuori da un range da noi impostato. Numerosi i possibili utilizzi: nella nostra camera da letto o in quella del bambino, così da accertarsi che ci sia la temperatura giusta per avere un buon riposo; in bagno, per essere avvisati quando l’ambiente è caldo al punto giusto per fare una doccia; in ufficio, per misurare ed impostare la temperatura ideale per lavorare in condizioni confortevoli ed ottimizzare la produttività; nel frigorifero o nel congelatore, ricevendo un alert quando diventa troppo caldo perché magari si è inavvertitamente lasciata la porta aperta. I dati raccolti vengono memorizzati (fino a 30 giorni) nel sensore e quindi trasmessi via Bluetooth ad un qualsiasi dispositivo autorizzato (con app installata e loggato con le nostre credenziali) presente nel raggio di 60 metri, che, a sua volta, li condivide in cloud via internet. ThermoPeanut è compatibile con i termostati intelligenti Learning Nest e con IFTTT, il servizio web che avvia semplici sequenze di azioni, quando si realizzano determinate condizioni.

A inizio dicembre è arrivato GuardPeanut, che funziona in modo del tutto analogo a ThermoPeanut, ma rileva il movimento invece che la temperatura. Attaccato, mediante una clip in dotazione, ad una valigia, uno zaino o una borsa, o a qualsiasi oggetto d valore, una volta attivato, GuardPeanut, se spostato, emette un suono forte, attraverso l’altoparlante integrato, e invia un alert a tutti i dispositivi autorizzati. Se fissato alla porta dell’armadietto in palestra, garantisce che nessuno lo apra e rubi i nostri effetti personali mentre ci alleniamo. Tramite l’app si può disattivare l’altoparlante integrato e così utilizzare GuardPeanut, come sistema per rilevare gli accessi in un negozio o un ristorante, e mediante l’analisi dei dati raccolti durante l’anno, individuare i giorni della settimana con maggiore afflusso, migliorando l’offerta in tali periodi. Allo stesso modo, collegato alla porta di ingresso, il dispositivo può essere utilizzato per sapere se e quando qualcuno entra o esce da casa, e così scoprire, ad esempio, a che ora i figli rincasano.

In attesa di nuovi Peanut che arriveranno a breve, è possibile acquistare ThermoPeanut e GuardPeanut nel sito della Sen.se e su Amazon.


ULTIME NEWS