Fritture, la Procura chiama i sindaci: dopo Tito tocca a Iaccarino per l’inchiesta su De Luca

Fritture, la Procura chiama i sindaci: dopo Tito tocca a Iaccarino per l’inchiesta su De Luca

Fritture e clientele, la Procura convoca i sindaci: dopo Tito tocca a Iaccarino

Scocca anche l’ora di Vincenzo Iaccarino. Il sindaco di Piano di Sorrento sarà ascoltato domattina dalla Procura di Napoli nell’ambito dell’inchiesta aperta a carico del governatore Vincenzo De Luca per istigazione al voto di scambio. Iaccarino – lo scorso 15 novembre – fu tra gli invitati all’incontro incriminato dell’hotel Ramada in cui De Luca, rivolgendosi ai presenti, proferì le frasi su fritture e clientele rese pubbliche grazie all’audio pubblicato dal sito del Fatto quotidiano. Uno scoop a firma del giornalista Fabrizio d’Esposito. Il sostituto procuratore Stefania Buda ha già ascoltato ieri il sindaco di Meta Giuseppe Tito il quale ha dichiarato – come già fece alcuni giorni fa – che quando De Luca si “esibì” nel suo show si trovava lontano dalla sala. Motivo? Stava fumando.


ULTIME NEWS