Torre del Greco, il sindaco chiude a cena il patto elettorale con le donne. Ma baby-Guarino va al cinema

Torre del Greco, il sindaco chiude a cena il patto elettorale con le donne. Ma baby-Guarino va al cinema

Torre del Greco, il sindaco chiude a cena il patto elettorale con le donne. Ma baby-Guarino va al cinema

Torre del Greco. Tra un antipasto di mare e una braciata di pesce ha stretto il “patto rosa” con le donne della sua maggioranza: si chiude a tavola, in un noto ristorante della zona porto, il primo patto politico-elettorale del 2017.

Un patto stretto tra il sindaco Ciro Borriello – già proiettato, a dispetto dei ripensamenti di facciata, verso Roma – e le quote rosa di palazzo Baronale: il vicesindaco Romina Stilo, il capo di gabinetto Alessandra Tabernacolo – miss 1.200 preferenze alle elezioni del 2014 – le forziste Cinzia Mirabella e Gabriella Palomba e l’ex assessore Anita Di Donna. «Dobbiamo imparare a fare squadra, perché insieme possiamo centrare obiettivi importanti – il concetto intorno a cui è girata la cena di inizio anno – E in una squadra tutti si possono ritagliare spazi e visibilità».

Una squadra di cui, al momento, non sembra (più) fare parte Annalaura Guarino: la figlia d’arte – ferma nel rifiutare l’invito a cena, dopo la cacciata del padre dalla giunta – ha preferito andare al cinema a sorridere con “Mister Felicità” di Alessandro Siani. Perché, per i Guarinos, oggi la felicità non ha il volto di Ciro Borriello.

Alberto Dortucci

+++ tutti i dettagli e gli approfondimenti su Metropolis Quotidiano in edicola oggi +++


ULTIME NEWS