A Las Vegas in mostra l’hi-tech che verrà

A Las Vegas in mostra l’hi-tech che verrà

A Las Vegas l’hi-tech che verrà

“The Future is Now”, il futuro è adesso, questo il claim della 50esima edizione del CES (Consumer Electronic Show), la più importante fiera dedicata all’elettronica di consumo e, più in generale, alle innovazioni tecnologiche, che si è tenuta dal 5 all’8 gennaio a Las Vegas.

Nel corso della manifestazione, che anticipa i trend dei prossimi mesi, sono stati presentati smartphone, smartwatch, computer, televisori, robot, assistenti personali, droni, automobili a guida autonoma, dispositivi per smart home, realtà virtuale ed aumentata. Nel nostro speciale alcuni dei prodotti visti in Nevada.

ACER: tra i prodotti esposti al CES dalla multinazionale asiatica il Chromebook 11 N7, un notebook per il settore Education con caratteristiche di resistenza migliorate. È in grado di sopportare fino a 60 kg di forza applicata sulla cover superiore, mentre la scocca e le cerniere rinforzate garantiscono maggiore resistenza alla torsione. La struttura con protezione degli angoli protegge ulteriormente il Chromebook, così da renderlo resistente a cadute da altezze fino a 122 cm. Ha una tastiera che non teme infiltrazioni di liquidi fino a 330 ml. Prestazioni eccellenti grazie al processore dual-core Intel Celeron e autonomia fino a 12 ore. È spesso solo 22 mm e pesa appena 1,35 kg.

ASUS: l’azienda taiwanese entra nel mondo della realtà aumentata e virtuale con il lancio di Zenfone AR, “il primo telefono al mondo Tango-enabled e Daydream-ready”. Project Tango è la piattaforma tecnologica Google che utilizza rilevamento di profondità e motion tracking per creare esperienze di realtà aumentata direttamente sullo schermo dei dispositivi. Daydream è invece la piattaforma sempre di Google per la realtà virtuale mobile. Dotato di sistema operativo Android 7.0 (Nougat), lo smartphone, primo al mondo con 8 GB di RAM, ha un display da 5,7 pollici e un potente processore Snapdragon Qualcomm 821, ottimizzato per Tango.

BLACKBERRY: svelato in anteprima assoluta il nuovo smartphone BB top di gamma. Si tratta del primo prodotto realizzato dopo l’accordo di licenza a lungo termine concesso ai cinesi della TCL Communication. È al 100% Android, così da poter accedere a tutte le app e all’intero ecosistema Google, ma, grazie al software BlackBerry, aggiornato in tempo reale, garantisce la migliore protezione per i dati personali ed aziendali. Si distingue per la più avanzata tastiera intelligente al mondo, oltre che per le molteplici applicazioni, tra cui Hub +, che lo rendono prodotto ideale per aziende e utenti business. Il nome e i dettagli definitivi saranno ufficialmente resi noti al Mobile World Congress 2017 di Barcellona.

COSMO CONNECTED: la start-up francese ha presentato al CES un innovativo accessorio intelligente che contribuisce a migliorare la sicurezza di chi va in moto.  È una piccola ma potente luce di stop supplementare che si aggancia magneticamente alla parte posteriore di qualsiasi casco e si collega, via Bluetooth, allo smartphone su cui è installata un’app dedicata.  Grazie ad accelerometro e giroscopio integrati, è in grado di distinguere una frenata da una caduta, e in quest’ultimo malaugurato caso, se il motociclista entro 3 minuti non interagisce con l’app, invia coordinate GPS ed informazioni mediche a chi può intervenire per prestare soccorso.

FCA: a Las Vegas il settore automotive è stato protagonista assoluto. Il gruppo Fiat Chrysler ha presentato Portal, un veicolo elettrico che è stato progettato “da Millennials per i Millennials”. La nuova vettura, che è un concept e non un modello di imminente produzione, è un minivan a 6 posti, con un sofisticato sistema di sensori e computer per la guida semi-autonoma, che prevede il controllo della strada e dell’ambiente circostante da parte dell’uomo anche se non tocca i comandi. Ha un’autonomia di 400 km con ricarica rapida in meno di 20 minuti.

HONOR: il brand “giovane” della cinese Huawei, che produce smartphone per i cosiddetti ‘nativi digitali”, al CES ha presentato il 6X, dispositivo dalle specifiche di fascia alta (tra cui una fotocamera posteriore a doppio obiettivo) ma con prezzo da telefono di fascia media. Erede del 5X (presentato al CES dello scorso anno), è dotato di display da 5,5 pollici Full HD, processore Kirin 655 Octa-Core e batteria da 3.340 mAh con sistema di ricarica rapida. Sarà disponibile nella versione con 3GB di RAM e 32GB di memoria a 249 euro e in una versione premium con 4GB di RAM e 64GB di memoria interna a 299 euro.

LENOVO: offrire un’esperienza di smart home al maggior numero di abitazioni è uno degli obiettivi della multinazionale cinese, che, dopo aver condotto studi sulle esigenze dei consumatori, ha presentato Smart Assistant, un digital personal assistant basato su Amazon Alexa. Riconosce i comandi vocali dell’utente per eseguire ricerche sul Web, riprodurre brani musicali, creare liste, ricordare appuntamenti in agenda e molto altro ancora. Dal momento che il “cervello” di Alexa si trova nel cloud, la sua intelligenza si perfeziona con l’uso. È progettato anche per gestire i dispositivi Lenovo dedicati alla smart home oltre a una grande quantità di prodotti di terze parti.

LG: a Las Vegas la multinazionale sudcoreana ha presentato Smart InstaView, un innovativo frigorifero dotato di display touch LCD da 29 pollici, che diviene istantaneamente trasparente con due colpi sullo schermo, permettendo di vedere al suo interno senza aprire la porta. Grazie al servizio voce Alexa di Amazon, è possibile accedere a un assistente personale intelligente che, tramite i comandi vocali, può cercare ricette, riprodurre musica, fare la lista della spesa e molto altro ancora. Una macchina fotografica panoramica inserita all’interno del frigorifero, permette di scattare fotografie e di trasmetterle allo smartphone, una funzione utile per chi, trovandosi al supermarket, vuol sapere cosa manca.

SAMSUNG: si chiama QLED la nuova linea di televisori (Q7, Q8 e Q9) presentati al CES dal produttore coreano. Sono dotati di pannelli con tecnologia Quantum Dot in grado di offrire migliore luminosità e definizione, e una fedeltà di colori costante nel tempo. Molto più sottili dei classici LED, vantano un netto incremento dell’ampiezza dell’angolo di visione, una luminosità di picco compresa tra i 1500 e i 2000 nits, ben oltre la soglia minima di 540 richiesta dalle specifiche dell’Ultra HD, ed una resa cromatica che copre il 100% dello spazio colore DCI-P3.

WITHINGS: dalla collaborazione con Kérastase, azienda leader mondiale nei prodotti per capelli, è nata Hair Coach, la prima spazzola intelligente, in grado di fornire un’analisi completa sulla salute del capello. Unisce il meglio del design nel settore delle spazzole a una serie di sensori ultra tecnologici. I dati raccolti vengono inviati automaticamente all’app dedicata, con cui è possibile vedere i trend e ricevere preziosi consigli su come prendersi cura al meglio dei propri capelli.


ULTIME NEWS