D’Angelo e Mimì, maestri chef ai fornelli: lumache di mare per il campione argentino

D’Angelo e Mimì, maestri chef ai fornelli: lumache di mare per il campione argentino

D'Angelo e Mimì, maestri chef ai fornelli: lumache di mare per il campione argentino

La missione del prestigioso ristorante D’Angelo-Santa Caterina (noto anche per la famosa scena di “Ricomincio da tre” con Massimo Troisi), cui si è unito Mimì alla Ferrovia, stavolta è stata particolarmente impegnativa. Accontentare il gusto del più grande campione di calcio di tutti i tempi non sarà facile. Ma i maestri chef napoletani non saranno da meno e nella cena-buffet che hanno preparato per questa sera nel foyer del Massimo partenopeo hanno curato tutto nei minimi dettagli. «Il suo numero è il 10, il suo colore è l’oro e il suo paese è l’Argentina. Non può non venire in mente “El Pibe de oro”», preannunciano gli organizzatori. Ma qual è il piatto preferito di Maradona? Presto detto: lumache di mare per soddisfare i gusti di Diego, affezionato ai sapori del Golfo di Napoli, dove ha trascorso oltre vent’anni della sua vita. Sarà proprio questa la missione di D’Angelo-Santa Caterina stasera al San Carlo, durante le prove di “Tre volte 10”, scritto e diretto da Alessandro Siani. «Riusciranno i peperoni alla Mimì a competere con un asado argentino? Saremo noi di D’Angelo-Santa Caterina insieme agli chef di Mimì alla Ferrovia a portare il meglio della gastronomia napoletana al più grande campione di calcio di tutti i tempi in una cornice particolare come il San Carlo». E a servire i piatti tipici della cucina nostrana saranno gli chef Lino Scarallo, Giovanni Morra, Fabio Bisanti, Salvatore Giugliano. «Quattro re per un imperatore», come è stato soprannominato il buffet di stasera nel foyer del San Carlo. 


ULTIME NEWS