Surface Pro 4, il ponte tra due mondiUn 2-in-1 che può sostituire il laptop

Surface Pro 4, il ponte tra due mondiUn 2-in-1 che può sostituire il laptop

Surface Pro 4, il ponte tra due mondi

Secondo una recente indagine di mercato, il Surface Pro 4 è il più popolare e diffuso tra i PC della Microsoft con una quota di mercato del 37,4%. Certo, a voler essere pignoli, il dispositivo della multinazionale di Redmond dovrebbe essere considerato un ibrido più che computer tradizionale. Si tratta, infatti, di un device 2-in-1, ovvero un tablet con display da 12,3”, che, all’occorrenza, può trasformarsi in notebook, agganciando magneticamente la type cover con tastiera integrata retroilluminata e touchpad. La Pen in dotazione consente, inoltre, un utilizzo come tavoletta grafica e offre un’ulteriore modalità di interazione, in aggiunta a mouse e dita, con Windows 10.

Surface Pro 4 nasce con il chiaro intento di soppiantare il notebook, grazie alla capacità di effettuare le operazioni, anche le più complesse, richieste di solito per il lavoro, e, allo stesso tempo, di essere un ottimo compagno di svago nel tempo libero.

Nella confezione di vendita, oltre a tablet e pen, trova anche posto un compatto caricabatteria con cavo ad attacco magnetico. La type cover è, invece, un optional, a nostro avviso irrinunciabile, da acquistare a parte.

Design ricercato ed elegante per lo chassis in lega di magnesio colore argento del tablet, che ha dimensioni (292,10×201,42×8,45 mm) e peso (solo 766 g) contenuti.

Microsoft Surface Pro 4 with kickstand

Nella parte posteriore, in alto al centro, la fotocamera da 8 MP con messa a fuoco automatica, affiancata da un led e da un microfono; in basso, lo stand con apertura a libro, che, grazie a una ottima cerniera, consente di posizionare il tablet con qualsiasi inclinazione (fino a 150 gradi). Al di sotto dello stand è presente un lettore di schede microSD.

Lungo il bordo laterale, in alto a sinistra, il bilanciere del volume ed il tasto di accensione; a destra, una porta USB 3.0 full-size, una Mini DisplayPort, per connettersi a una TV o un monitor esterno, e la porta per la ricarica; a sinistra, il connettore jack per cuffie; in basso la porta per collegare la type cover. Lungo il perimetro sono presenti anche varie griglie per gli ottimi altoparlanti stereo con tecnologia Dolby Audio Premium e per il raffreddamento.

Microsoft Surface Pro 4 screen

Frontalmente, protetto da un Gorilla Glass 4, uno dei punti di forza del Surface Pro 4, il display formato 3:2 da 12,3 pollici con risoluzione 2736×1824 pixel (267 PPI), che, dotato di un contrasto elevatissimo, offre colori realistici ed una visibilità ottimale sotto ogni angolazione, anche all’aperto con il sole. È un touchscreen multitocco a 10 punti, sensibile ed estremamente reattivo, in grado di riconoscere, se utilizzato con la pen, fino a 1024 livelli di pressione. Sulla cornice dello schermo, in alto, la fotocamera anteriore da 5 MP, affiancata da led e microfono. Presente anche una fotocamera a infrarossi (IR) che rileva i volti, consentendo così di accedere a Windows senza digitare la password.

Microsoft ha in listino cinque versioni di Surface Pro 4, che si differenziano per processore Intel di sesta generazione (M3 –fanless -, i5 o i7), quantitativo di RAM (4, 8 o 16 GB) e di memoria interna integrata (128, 256 o 512 GB).  Le schede video disponibili sono HD Graphics 515, HD Graphics 520 o Iris Graphics. On board, tutte le versioni hanno sensore di luce ambientale, accelerometro e giroscopio. È presente, inoltre, il supporto al Wi-Fi ac/a/b/g/n e al Bluetooth 4.0.

Il nostro test è stato effettuato su una macchina con processore i7, 8 GB di RAM e un’unità SSD da 256 GB, una configurazione adatta ad un’utenza business. Abbiamo utilizzato il pacchetto Office 365 (versione di prova di 30 giorni), Photoshop, Premiere Pro per fare montaggi video e CAD senza mai riscontrare lag o rallentamenti di sorta. Anche la parte ludica ci ha soddisfatti, perfetto per navigare nel web, per vedere film, per disegnare e anche per giocare, nonostante le ovvie, ma non eccessivamente impattanti, limitazioni legate all’adozione di una scheda grafica integrata. Temperature del dispositivo sempre tollerabili, anche quando è stata messo sotto stress, grazie all’intervento della poco rumorosa ventola interna di raffreddamento. La batteria integrata agli ioni di litio da 38 Wh ci ha consentito di arrivare fino ad un massimo di 8 ore di autonomia. Servono dalle 2 alle 4 ore per la ricarica completa.

Surface Pro 4

A completare la dotazione hardware c’è la pen, che permette di disegnare, prendere appunti e aggiungere commenti ai documenti in maniera rapida, comoda e precisa, direttamente sullo schermo. Premendo una volta il pulsante superiore si accede a Windows INK, una suite dedicata al suo uso, due volte per acquisire una schermata direttamente in OneNote. Capovolgendo la penna, si può cancellare quanto scritto con il pulsante superiore. Un pulsante accanto alla punta consente di fare clic con il pulsante destro del mouse senza cambiare la presa. Si attacca magneticamente allo chassis del tablet ma occhio a non perderla.

Per quanto riguarda la già citata type cover (disponibile nei colori nero, blu, blu brillante e grigia in Alcantara), sottile (4.65 mm) ma rigida al punto giusto, si aggancia in modo stabile al tablet. Ci consente di tenere il Surface sulle gambe quasi si trattasse di un classico notebook e può essere ripiegata all’indietro se lo si vuole usare come tablet. È dotata di un ampio touchpad rivestito in vetro e di tasti ad isola ben distanziati e con sufficiente corsa. Disponibile anche un modello con lettore di impronta digitale integrato.

Il sistema operativo Windows 10, nella versione PRO, esalta la versatilità del Surface, essendo ottimizzato sia per ambiente desktop che tablet. Non mancano aspetti da migliorare, ma bisogna dire che sono continui gli update forniti da Microsoft. Molto efficiente l’assistente vocale Cortana, performante il browser Edge, numerose le app ottimizzate per essere utilizzate con la pen.

Il Surface Pro 4 di Microsoft non è a buon mercato: i prezzi di listino vanno da 1029 euro, per la versione Intel Core m3 con 4GB RAM e SSD da 128 GB, fino ad arrivare ai 2349 euro della versione Intel Core i7 con 16GB RAM e 512 GB. La type cover, attualmente in regalo con le versioni di gamma alta del Surface, costa intorno ai 150 euro. Riteniamo sarà possibile acquistarlo a prezzi scontati nei prossimi mesi, vista la imminente uscita del Surface Pro 5. 


ULTIME NEWS