Torre del Greco, il “gioco delle coppie” per entrare in giunta: in sei per due poltrone

Torre del Greco, il “gioco delle coppie” per entrare in giunta: in sei per due poltrone

Torre del Greco, il "gioco delle coppie" per entrare in giunta: in sei per due poltrone

Torre del Greco. A palazzo Baronale torna di moda il gioco delle coppie per portare a casa le due poltrone rimaste vacanti in giunta. A giovare d’anticipo sono stati i baby politici Luigi Caldarola e Annalaura Guarino – oggi formalmente all’opposizione – pronti a presentare al primo cittadino un documento in cui sostanzialmente si dichiarano disponibili a individuare un proprio nome come assessore. In pratica: «Siamo due, abbiamo un accordo e siamo pronti a indicare il nostro referente all’interno dell’esecutivo».

La mossa a sorpresa rischia di bruciare le aspettative della “strana coppia” formata da Stefano Abilitato e Ciro Piccirillo – in parte sostenuti dal presidente del consiglio comunale Pasquale Brancaccio – pronta a battere cassa per riempire una delle due caselle dell’esecutivo. Alla “doppia coppia” già in campo per provare a strappare deleghe e visibilità a Ciro Borriello si deve poi aggiungere Cinzia Mirabella – il capogruppo di Forza Italia insiste sul nome del marito Gerardo Mazzeo – e Ottavio Bello, il capogruppo del partito Repubblicano fino a oggi rimasto ai margini delle trattative per problemi di salute. «Si devono mettere d’accordo tra loro per completare la giunta», aveva sempre sostenuto il primo cittadino. Innescando così il gioco delle coppie all’ombra del Vesuvio.

+++ leggi l’articolo completo OGGI su Metropolis Quotidiano +++


ULTIME NEWS