Incidente in via Zabatta a Terzigno, intera famiglia in ospedale

Incidente in via Zabatta a Terzigno, intera famiglia in ospedale

Incidente in via Zabatta a Terzigno, intera famiglia in ospedale

Prova a schivare un calesse in curva e si schianta contro un’altra auto. Incidente frontale in via Zabatta ieri pomeriggio a Terzigno, ferite tre persone: fanno tutte parte di una famiglia che viaggiava in direzione Boscoreale. Vengono medicate all’ospedale di Boscotrecase prima di far ritorno a casa in serata. La tranquillità di un sabato pomeriggio qualunque viene interrotta dal rumore di un impatto spaventoso tra due auto e dallo stridio delle ruote sull’asfalto. Bastano pochi attimi per scatenare l’inferno sulla strada che collega i paesi vesuviani. L’incidente intorno alle 17,30 quando una Fiat Punto che viaggia in direzione San Giuseppe Vesuviano – guidata da un giovane che non ha riportato ferite – prova a sorpassare un calesse guidato da un anziano signore. Il sorpasso riesce, ma dalla direzione opposta arriva una Ford Fiesta di colore grigio chiaro. L’imprevisto che complica tutto. La Fiat Punto di colore grigio scuro non riesce a rientrare nella propria corsia in tempo. Il giovane si schianta. L’impatto è spaventoso, anche perché le auto proseguono a velocità sostenuta. Dall’altra parte c’è una famiglia, a bordo anche una ragazza disabile. Dopo il botto, stride il rumore dei freni. La Ford Fiesta con a bordo tre persone viene urtata all’altezza del faro sinistro, la Fiat Punto ha la peggio. La vettura è distrutta, perde anche una ruota. Ma prima di fermare la propria corsa compie un giro su se stessa, invadendo nuovamente l’altra corsia. Per fortuna dall’altra parte non sopraggiunge nessuno. Immediata la chiamata alle forze dell’ordine da parte dei contadini presenti. «Presto, c’è stato un incidente», la telefonata al comando della polizia municipale. Sul posto arrivano i vigili urbani della stazione di Terzigno, agli ordini del comandante De Rosa, che effettuano subito i rilievi del caso e regolano il traffico. Saranno i caschi bianchi a dover ricostruire la dinamica dell’incidente di ieri pomeriggio. Sulla strada tracce di pneumatico, una delle due auto coinvolte nell’incidente ha lasciato una traccia molto lunga. Da quella partirà l’indagine degli uomini della polizia locale che nei prossimi giorni proveranno a ricostruire in maniera precisa la dinamica dell’incidente e accertare eventuali responsabilità. I caschi bianchi hanno anche ascoltato anche alcuni testimoni presenti in zona al momento dell’impatto. Testimoni che avrebbero confermato la tesi del tentato sorpasso a un calesse finito male. In ospedale una famiglia di Terzigno, medicata nel pomeriggio di ieri all’ospedale Sant’Anna di Boscotrecase. Tra i feriti anche una 25enne con disabilità, rimasta lievemente ferita. Trauma facciale per un 50enne alla guida della Ford Fiesta, mentre la moglie ha riportato la rottura del braccio. In serata i tre, che hanno ricevuto anche la visita di alcuni parenti all’interno della struttura boschese, hanno lasciato il nosocomio.


ULTIME NEWS