Porto-parcheggio, il Pd di Sorrento avverte il Comune: «Inaccettabile un business per i privati»

Porto-parcheggio, il Pd di Sorrento avverte il Comune: «Inaccettabile un business per i privati»

Porto-parcheggio, il Pd di Sorrento avverte il Comune: «Inaccettabile un business per i privati»

«E’ inaccettabile pensare ancora di coinvolgere soggetti esterni quando dalla Regione Campania sono già arrivati segnali chiari per un finanziamento. Quell’opera, una volta costruita, deve restare un bene pubblico».
Tanto tuonò che piovve. Il consigliere comunale di opposizione del Partito democratico Francesco Mauro torna a stigmatizzare l’ipotesi di affidare il percorso pedonale meccanizzato di Sorrento ai privati. Si tratta di uno scenario che l’amministrazione sta ricominciando a pensare nonostante il governatore Vincenzo De Luca, almeno a parole, abbia promesso al sindaco Giuseppe Cuomo fondi per 15 milioni di euro. Soldi che arriverebbero direttamente dal Patto della Campania e che servirebbero per completare il tragitto d’oro che, attraverso ascensori, collegherebbe il porto di Marina Piccola e il parcheggio comunale Achille Lauro.
In tutto ciò, in Regione, si sta studiando il da farsi. I 15 milioni coprirebbero per intero i costi del progetto. E per il futuro completamento dell’opera, che prevede tappeti mobili tra lo stesso parcheggio e la stazione della Circumvesuviana, a Napoli si sta seriamente ragionando sulla possibilità di inserire l’Eav nel business milionario. Sì, perché stando alle previsioni, attraverso sia il sistema di bigliettazione sia l’afflusso di pendolari e turisti, il Comune di Sorrento si ritroverebbe una pepita d’oro tra le mani.
Dal suo canto, alla luce del possibile project financing, la Regione Campania ha già fatto sapere, attraverso il capogruppo del Pd Mario Casillo, che i 15 milioni di euro sono disponibili interamente solo per una gestione pubblica. In caso invece di accelerata a favore dei privati a quel punto il finanziamento verrebbe rivisto al ribasso. E non di poco. Elemento che fa irritare i democrat di Sorrento. «Il percorso pedonale meccanizzato è un intervento importante e che deve restare della città – dichiara Francesco Mauro -. Sembra a dir poco sconcertante che si ripensi a una gestione privata di questa opera che, chiaramente, rappresenta una potenziale fonte di introiti per l’ente comunale. Il coinvolgimento dell’Eav? Vedremo quando se ne parlerà davvero in sedi ufficiali. Fatto sta che comunque invogliamo l’amministrazione ad avere un confronto chiaro e pubblico con tutti».
Possibile che nei prossimi giorni, a proposito del finanziamento, possa esserci anche un incontro ufficiale in Regione tra l’amministrazione e la pattuglia democrat.


ULTIME NEWS