Pompei, no alla Ztl: appello in Prefettura

Pompei, no alla Ztl: appello in Prefettura

Pompei, no alla Ztl: appello in Prefettura

Il conto alla rovescia sta per terminare. Ancora un giorno e la nuova Ztl partirà in via sperimentale. Vale a dire, senza sanzioni per i primi due mesi. Ma proprio mentre dalla Publiparking parte la campagna di comunicazione e informazione per spiegare il funzionamento del nuovo dispositivo, gli albergatori lanciano una nuova iniziativa per dire no all’introduzione del balzello da 80 euro. Proprio ieri mattina, l’imprenditore Polisto Amitrano si è fatto ancora una volta portavoce del malumore dell’intera categoria e ha inviato, attraverso i suoi legali, una lunga lettera al Prefetto di Napoli. «Questa Ztl incentiva il mordi e fuggi piuttosto che arginarlo», ha spiegato il titolare dell’Hotel Mec che la settimana scorsa ha anche fatto partire un’istanza per chiedere l’annullamento della delibera.

TUTTI I PARTICOLARI SU METROPOLIS IN EDICOLA


ULTIME NEWS