Scafati. La provocazione dell’ex assessore: «Il Comune mi paghi i contributi»

Scafati. La provocazione dell’ex assessore: «Il Comune mi paghi i contributi»

Scafati. La provocazione dell’ex assessore: «Il Comune mi paghi i contributi»

Scafati. Con una lettera indirizzata alla triade commissariale, alla segretaria generale e all’ufficio ragioneria di Palazzo Mayer, l’ex assessore Raffaele Di Rosa chiede che al più presto vengano versati all’Inps i contributi assistenziali relativi alla sua attività in giunta. Un sollecito con un neppure troppo implicito riferimento a Pasquale Aliberti, di cui è stato assessore nella prima consiliatura. L’ex sindaco, infatti, proprio pochi giorni fa ha ricevuto dal Comune la liquidazione di fine mandato, circa 13mila euro. «La mia è una provocazione – spiega Di Rosa – per far capire che, nel tempo, abbiamo rinunciato a dei diritti mentre c’è chi non rinuncia a nulla e potrebbe anche farlo per amore della città, che tanto gli ha dato in termini di suffragio elettorale». Chiaro riferimento all’esponente di Forza Italia e alla sua recente liquidazione, contestata – a dire il vero – da molti.

+++L’ARTICOLO COMPLETO SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS