Capri, l’ex sindaco Lembo in silenzio sul rischio processo

Capri, l’ex sindaco Lembo in silenzio sul rischio processo

Capri, l'ex sindaco Lembo in silenzio sul rischio processo

A Capri nessuna reazione ufficiale da parte dell’ex sindaco Ciro Lembo dopo che il gip del Tribunale di Napoli Vincenzo Alabiso ha ordinato al pm Fabiana Magnetta di contestare all’ex primo cittadino il reato di abuso d’ufficio (mentre per altre ipotesi di reato la posizione è stata archiviata). Si tratta di un’evoluzione nell’ambito dell’inchiesta sulla concessione, in via esclusiva, a tre società di navigazione locali le attività di battellaggio e giri turistici intorno all’isola azzurra, non consentendo, ad altre, secondo una “lettura giuridica” di effettuare lo stesso servizio.
Ciro Lembo non commenta ufficialmente la vicenda per la quale evidentemente ci saranno i suoi legali di fiducia ad occuparsene. Nessuna dichiarazione, al momento, nel day after, anche da parte dell’attuale “governo” di Capri, che potrebbe essere chiamato ad occuparsi nel prossimo futuro di questa questione, visto che, come paventato dagli avvocati difensori della società “Capri Cruise” (la società non facente parte delle tre che in via esclusiva avevano autorizzazione al battellaggio), si potrebbe parlare di risarcimento di danni per «il blocco di oltre un anno dell’attività di impresa». Su questo punto sarà la competente autorità giudiziaria ad esprimersi nei prossimi mesi.
E intanto “radiopiazzetta” discute sulla notizia che ha destato dal torpore invernale riportando immediatamente i “capannelli”, in un salotto del mondo deserto di questi periodi e alle prese con manutenzioni e work in progress per la riapertura pasquale, a discutere e confabulare sull’argomento all’ordine del giorno. Gli isolani non commentano la notizia sul proprio ex sindaco, che ha ricoperto la carica di primo cittadino con doppio mandato, prima del suo addio (o arrivederci) alla politica locale nel 2014 e sono più che altro proiettati ad interrogarsi sulle conseguenze amministrative.
«E chi paga adesso? Sempre Pantalone?», in una classica citazione carnevalesca, facendo evidentemente attenzione e riferimento, soprattutto alla questione legata al possibile risarcimento economico dei danni nei confronti della società ricorrente…


ULTIME NEWS