Assistenza ai disabili, a rischio 200 posti tra Portici e Torre del Greco: sos alla Regione Campania

Assistenza ai disabili, a rischio 200 posti tra Portici e Torre del Greco: sos alla Regione Campania

Assistenza ai disabili, a rischio 200 posti tra Portici e Torre del Greco: sos alla Regione Campania

Torre del Greco. Un incontro urgente con la quinta commissione sanità e sicurezza sociale della Regione Campania per discutere delle sorti dei centri Dimensione Azzurra, Diagnostica Plinio e Aurora.

È la richiesta presentata al sindaco di Ciro Borriello dalle segreterie provinciali Uil-FP e Cisl-FP nonché dai rappresentanti sindacali presenti all’incontro organizzato all’interno della sala giunta di palazzo Baronale al termine del corteo di protesta promosso dai lavoratori delle tre strutture sanitarie alle prese con un estenuante braccio di ferro con l’Asl Napoli 3 Sud.

Al vertice in municipio hanno partecipato il presidente del consiglio comunale Pasquale Brancaccio e i consiglieri comunali Francesco Cuciniello, Nicola Donadio, Carmine Gentile, Ciro Guida, Domenico Maida e Lorenzo Porzio.

Il sindaco, in una missiva indirizzata al commissario per la sanità Joseph Polimeni e al direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud Antonietta Costantini – nonché al presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca – sottolinea come i centri «garantiscono l’assistenza a circa 1.000 pazienti, impiegando una forza lavoro pari a 200 dipendenti».

«L’incontro è finalizzato a portare a conoscenza della commissione e degli organismi competenti- evidenzia il primo cittadino – le gravi difficoltà di ordine economico in cui versano i centri, costretti da mesi a fare fronte a una situazione di forte criticità a causa della mancata corresponsione degli emolumenti relativi alle prestazioni rese ai pazienti. Una situazione dovuta, come emerso anche nell’incontro odierno, a un debito in corso con l’azienda sanitaria di riferimento». Un problema che – come evidenziato in diverse occasioni – già poteva essere risolto, in favore dei lavoratori e dei pazienti.

«Invero – precisa, infatti, Ciro Borriello – tale aspetto sarebbe risolvibile se, a fronte di una richiesta di rateizzo dei crediti avanzata dall’Asl Napoli 3 Sud pari a 24 mensilità, soluzione che rischia di mettere a repentaglio la solidità economica dei centri di riabilitazione, si procedesse a una rateizzazione più “morbida” in grado di garantire all’azienda sanitaria stessa di rientrare in possesso delle cifre dovute e alle strutture polispecialistiche di proseguire la propria attività. Del resto,  tale forma di rateizzazione più “leggera” sarebbe stata già adottata, come sostengono le sigle sindacali che hanno partecipato all’incontro tenutosi presso il nostro Comune, in analoghe circostanze».

Per scadenze fissate dalla Regione Campania, la soluzione finale dovrebbe essere individuata entro il prossimo 15 marzo: «Pertanto – conclude Ciro Borriello – si chiede di concedere un incontro urgente a una delegazione composta dalle amministrazioni interessate, dai delegati sindacali e dai rappresentanti dei lavoratori dei centri Dimensione Azzurra di Torre del Greco, Centro Diagnostica Plinio di Torre del Greco e di Ercolano e Aurura di Portici».


ULTIME NEWS