Fibrillazioni a Sorrento, parla il sindaco Cuomo: «Di Prisco? Nessun caso, consigliere alleato. E non parlo con l’ex primo cittadino Fiorentino»

Fibrillazioni a Sorrento, parla il sindaco Cuomo: «Di Prisco? Nessun caso, consigliere alleato. E non parlo con l’ex primo cittadino Fiorentino»

Fibrillazioni a Sorrento, parla il sindaco Cuomo: «Di Prisco? Nessun caso, consigliere alleato. E non parlo con l'ex primo cittadino Fiorentino»

«Non è un’uscita dalla maggioranza». Giuseppe Cuomo, sindaco di Sorrento, si mostra impassibile quando viene a sapere della decisione dei consiglieri comunali Luigi Di Prisco ed Elvira De Angelis di costituire un proprio gruppo consiliare.
Sindaco, inizia a tirare aria di rottura?
«No, affatto. Sbagliato chi pensa il contrario. Sapevo già da tempo che c’era questo progetto e non ho motivo di pensare ad altro. Di Prisco e De Angelis fanno parte della maggioranza. E’ normale che ogni tanto ci siano novità. Il comunicato dei consiglieri è esaustivo, nulla da aggiungere».
Ma la loro uscita dal gruppo La Grande Sorrento è un allontanamento forte.
«La cosa principale è che si resti uniti per il bene di Sorrento. Penso che al di là di ruoli e denominazioni di liste e incarichi ci sia volontà di impegnarsi in questa maggioranza. Sono dell’avviso che nessuno colga come distruttivo il movimento di Di Prisco e De Angelis».
La scelta dei consiglieri conferma che è iniziato il countdown per le elezioni 2020?
«Quando un sindaco è alla metà del suo secondo mandato è normale che si inizi a discutere del futuro. Per me non è un assillo e auspico che tutti non si distraggano. Abbiamo tante cose da fare per Sorrento e le elezioni 2020 non devono inficiare l’attività necessaria sul territorio».
E’ vero che tra lei e l’ex sindaco Marco Fiorentino soffiano venti di clamoroso dialogo?
«Tutt’altro. Con Fiorentino non parlo né sotto il profilo politico né sotto quello personale».


ULTIME NEWS